Btp future in pressing sui record. Il derivato italiano si è mosso per vie laterali nel corso dell'ultima settimana, scattando sui record assoluti segnati il 12 settembre a 148,79 punti. Il quadro grafico resta dunque immutato in attesa di spunti per rompere tali ostacoli e rilanciare l'uptrend verso obiettivi a 153 punti circa. Nella direzione opposta, discese sotto 147,11 invierebbero segnali di rallentamento della corsa vista nella seconda metà di gennaio, anticipando un affondo in area 145,55, lato alto del gap rialzista de 27 gennaio, poi fino a un test dall'alto delle ex resistenze a 144,60 circa. L'incapacità di superare area 148,80 alimenterebbe i timori che da questi livelli possa prendere forma un potenziale doppio massimo. Si tratta comunque di un figura di ampio respiro che troverebbe conferme solo nel caso di discese sotto area 142.

(CC - www.ftaonline.com)