La seduta odierna è stata per molti versi speculare a quella di venerdì scorso per i BTP che dopo gli acquisti registrati prima del week-end, oggi hanno dovuto fare i conti con un'ondata di vendite.

Il rendimento dei BTP a 10 anni si è fermato allo 0,959%, con un forte rialzo dell'8,98%, dopo aver avviato la seduta già in salita rispetto al valore del close di venerdì pari allo 0,88%.

L'andamento odierno dei BTP ha risentito di un contesto globale in cui si è avuta una risalita generalizzata dei rendimento, basti pensare che quello del Bund a 10 anni si è fermato a -0,581%, dopo aver toccato nell'intraday il massimo da un mese a -0,568%.

Come evidenziato dagli analisti di Unicredit, le forti vendite accusate oggi dai BTP, con conseguente impennata del rendimento, sono da ricondurre al fatto che il mercato sembra aver ridimensionato le sue attese di un ulteriore allentamento di politica monetaria da parta della BCE.

C'è il dubbio che quest'ultima possa decidere di non far partire un nuovo piano di acquisti di titoli di Stato, vista la contrarietà di alcuni membri in seno al Board.