Cartiere Carrara ha definito con UniCredit *un'operazione di *finanziamento *da *15 milioni di euro, assistita dalle garanzie rilasciate in poche ore da SACE nell'ambito del programma GARANZIA ITALIA.

Cartiere Carrara S.p.A. raccoglie l'eredità di oltre 145 anni di esperienza della famiglia Carrara nella produzione e trasformazione di carta. Con sede a Firenze e headquarter operativo nel cuore del distretto italiano del Tissue, il Gruppo dispone oggi di 9 siti produttivi, tutti sul territorio italiano, che con oltre 670 dipendenti producono 270.000 tonnellate di carta di alta qualità made in Italy, trasformate da 55 linee converting in prodotti tissue per il mercato consumer e professional, destinati per oltre il 60% all'esportazione in 47 paesi con i brand Tuscany, Bulky Soft e Maxi.

La società ha recentemente acquisito il Gruppo Caldaroni, altra importante realtà italiana del settore. Le risorse finanziarie rinvenienti dall'operazione di finanziamento - strutturata con una durata di 72 mesi - saranno utilizzate per fronteggiare l'incremento della necessità di circolante e per sostenere gli investimenti produttivi in Italia.

"La collaborazione tra UniCredit e Cartiere Carrara è una lunga storia di attenzione e profonda conoscenza delle esigenze del cliente e del suo mercato di riferimento – ha commentato Mario Carrara, Chief Growth Officer del Gruppo –. Anche in questa occasione la solidità della partnership tra l'istituto di credito e la nostra azienda ha contribuito allo sviluppo e alla sostenibilità nostro modello di business."

"Con questa operazione confermiamo l'impegno del nostro Gruppo a supporto del tessuto imprenditoriale del territorio e la piena operatività di UniCredit su tutte le possibili soluzioni previste dal Decreto Liquidità - ha rimarcato Andrea Burchi, Regional Manager Centro Nord UniCredit – Cartiere Carrara Spa è un'azienda storica che ha saputo unire alla solidità della tradizione le leve vincenti dell'innovazione, dell'internazionalizzazione e della sostenibilità. Siamo orgogliosi di sostenerne il virtuoso percorso di crescita".

(GD - www.ftaonline.com)