Il Consiglio di Amministrazione di *CdR Advance Capital Spa (CdR) *ha approvato il progetto di bilancio di esercizio della Società al 31 dicembre 2019 nel corso del quale è stata perfezionata la scissione dell'intero patrimonio sociale a favore di Borgosesia S.p.A. (di seguito, Scissione) ad eccezione delle disponibilità liquide per Euro 200 migliaia. In ragione della sopracitata Scissione la struttura del bilancio di esercizio è rappresentata all'attivo da disponibilità liquide, nella predetta misura e, al passivo, da poste di patrimonio netto di pari entità.

La prudenziale applicazione dei principi contabili di riferimento ha comportato la rilevazione al conto economico di tutti gli effetti connessi alla gestione sino alla data di efficacia della Scissione portando poi il relativo saldo (coincidente con una perdita di Euro 1.187.233) a comporre l'entità del patrimonio contabile scisso al netto della parte destinata a permanere in capo alla Società. Per effetto dell'operazione straordinaria la Società non è più tenuta alla redazione del bilancio consolidato. Sulla base delle risultanze contabili sopra riportate, il NAV delle azioni di classe A si attesta ad Euro 0,0081.

*PROPOSTA DI DESTINAZIONE DEL RISULTATO D'ESERCIZIO *
Il Consiglio di Amministrazione nella stessa seduta ha deliberato di portare a nuovo la perdita di esercizio.

*FATTI DI RILIEVO AVVENUTI DOPO LA CHIUSURA DELL'ESERCIZIO
*L'accadimento più rilevante intervenuto nei primi mesi del corrente esercizio è dato dalla emergenza sanitaria, legata alla diffusione del cosiddetto coronavirus, che tuttora interessa il mondo intero ed in specie il nostro Paese. Le Autorità nazionali, a fronte di ciò, hanno varato in rapida successione una serie di restrizioni – poggianti in primis sul cosiddetto "distanziamento sociale" – che hanno condotto da ultimo, a far corso dal 10 marzo scorso, al varo del provvedimento, attualmente ancora vigente, di lockdown per tutte le regioni italiane. Tutti i Governi dei vari Paesi, al fine di quantomeno contenere gli effetti economici indotti dalla pandemia, hanno inoltre approvato provvedimenti miranti a fornire i primi sostegni economici a famiglie ed imprese annunciandone di nuovi al fine di sostenere tali azioni e, al contempo, porre le basi, cessata la fase più acuta del contagio, per la fase di rilancio delle economie nazionali.

In particolare il nostro Governo ha dato il via, tra gli altri, a un primo intervento teso ad assicurare liquidità alle imprese di ogni dimensione la cui dotazione inziale, confidando in specie nel sostengo comunitario, è destinata ad essere incrementata in futuro.

Alla data della presente Relazione, non è peraltro in alcun modo possibile puntualmente stimare gli effetti – né di breve né, soprattutto, di medio periodo – che la situazione in atto genererà sull'economia nazionale e mondiale anche se è certo che questa, almeno per l'anno in corso, innesterà un processo recessivo "trasversale" che, al suo interno, colpirà con maggior forza taluni settori per i quali il distanziamento sociale – ossia l'unica arma oggi in concreto utilizzabile per combattere il virus nell'attesa della messa a punto di un vaccino – è più difficilmente realizzabile quali i trasporti, il turismo, le attività ricettive, ecc. Ad oggi, stante anche l'attività di riposizionamento del business in corso, non è possibile stimare quali effetti possa avere l'emergenza sanitaria sulla gestione societaria.

*EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
*L'andamento della gestione per l'esercizio in corso risulterà significativamente influenzato dai tempi entro i quali il management della Società concluderà le attività volte al riposizionamento del business della stessa e dai risultati da questo prodotto.

Si evidenzia inoltre come i dati del bilancio di CdR e del Gruppo siano tutt'ora in corso di verifica da parte della società di revisione Deloitte & Touche SpA la cui attività non ha evidenziato ad oggi criticità di sorta. Il fascicolo di bilancio, completo della relazione di revisione, sarà reso disponibile, nei termini previsti dalle norme di riferimento, presso la sede sociale. Lo stesso sarà consultabile sul sito della Società.

*CONVOCAZIONE DELL'ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI
*Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di convocare in prima convocazione per il giorno 8 giugno 2020, ed occorrendo in seconda per il 9 giugno 2020, l'Assemblea Ordinaria degli azionisti per l'approvazione del bilancio d'esercizio

(GD - www.ftaonline.com)