Cisco Systems perde il 10% al Nasdaq. Il colosso delle infrastrutture di rete ha comunicato risultati per il quarto trimestre del suo esercizio segnati da profitti netti per 2,64 miliardi di dollari, pari a 62 centesimi per azione, a fronte di ricavi calati del 9% a 12,15 miliardi, contro i 12,09 miliardi del consensus di FactSet. Su base rettificata l'eps è sceso da 83 a 80 centesimi, ampiamente sopra ai 65 centesimi stimati dagli analisti (previsione che come nota MarketWatch è stata rivista significativamente al ribasso a causa della crisi del Covid-19). Deludente l'outlook: Cisco per l'attuale periodo stima un eps rettificato di 69-71 centesimi, contro i 75 centesimi del consensus di FactSet. Cisco ha parallelamente annunciato che il chief financial officer Kelly Kramer lascerà il gruppo non appena verrà individuato un successore.

(RV - www.ftaonline.com)