Clabo, società leader mondiale nel settore delle vetrine espositive professionali per gelaterie, pasticcerie, bar, caffetterie e hotel, quotata sul mercato AIM Italia, mercato organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., comunica che la controllata Easy Best di Qingdao (Cina) ha raggiunto un accordo di collaborazione per fornire vetrine espositive ad una catena di ristorazione australiana che ha chiesto di mantenere il riserbo sul nome.

L'accordo prevede la fornitura di circa 1.000 vetrine espositive entro la fine del 2021 per un fatturato potenziale di circa 1,4 milioni di Euro. Con l'aggiunta dei volumi produttivi relativi a questo accordo, l'impianto cinese si avvicina alla saturazione della propria capacità produttiva di circa 5.000 vetrine l'anno su turno unico.

Il presidente di Clabo, Pierluigi Bocchini, ha dichiarato: "Finalmente iniziamo a vedere la luce in fondo al tunnel. La nostra consolidata presenza internazionale ci consente di cogliere le opportunità di ripresa là dove si presentano. L'Australia è stata sicuramente colpita meno dall'evento pandemico e non è un caso che proprio da quel continente arrivino segnali forti di ripartenza. Ma stiamo ricevendo segnali positivi anche da molti mercati europei, Italia compresa. A febbraio, lo stabilimento italiano sarà a pieno regime, anche se chiaramente la visibilità a medio termine rimane ancora molto limitata".

(GD - www.ftaonline.com)