CNH Industrial in deciso ribasso mercoledi'. I dati ACEA sulle immatricolazioni di veicoli commerciali nell'Unione Europea hanno evidenziato un crescita del 6,2% a/a in luglio e dell'11,0% in agosto. Nonostante questo gli analisti di Banca Akros confermano il giudizio neutral in quanto ritengono che il mercato UE dei camion sia prossimo a un rallentamento ciclico. Il titolo ha ceduto fino a 9,164 euro per poi tentare una reazione a 9,32 circa, comunque bene al di sotto della chiusura di lunedi' a 9,532 euro. Il ribasso ha comportato la violazione della trend line rialzista disegnata dai minimi di agosto e della media mobile esponenziale a 20 giorni, passanti entrambe a 9,55/60 euro circa. Un tentativo di ricopertura del gap lasciato mercoledi' in avvio in area 9,50 euro e' possibile ma a seguito dei segnali di debolezza appena inviati e' anche probabile che dopo un eventuale rimbalzo la tendenza ribassista torni ad emergere. Primo supporto in area 8,75/80, che potrebbe anche arrestare la discesa. La violazione di questi livelli renderebbe invece probabile la ricopertura del gap rialzista del 19 agosto con base a 7,95 euro circa.

(AM - www.ftaonline.com)