Tra i titoli che oggi hanno mostrato maggiore forza relativa del mercato troviamo CNH Industrial che ha chiuso in positivo per la quarta sessione consecutiva. Dopo aver guadagnato ieri oltre un punto percentuale, il titolo si è accontentato di un frazionale rialzo dello 0,04% a 9,014 euro, con circa 5 milioni di azioni scambiate, pari al doppio della media degli ultimi 30 giorni.
CNH Industrial ha mostrato una buona tenuta all'indomani dei risultati del 2018, alla luce dei quali oggi Banca IMI ha confermato il rating "buy" sul titolo, con un prezzo obiettivo alzato da 11,4 a 12,2 euro.
Il broker ha definito la trimestrale del gruppo solida e superiore alle attese, al pari della guidance sull'eps adjusted 2019.
A rivedere la valutazione di CNH Industrial sono stati anche i colleghi di Mediobanca Securities che hanno ritoccato il target price da 12,4 a 13 euro, lasciando invariata la raccomandazione "outperform".
Gli analisti vedono tre catalizzatori per il titolo: il nuovo piano industriale, il potenziale M&A su veicoli commerciali/power train e un eventuale riduzione delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina.