Scende anche CNH Industrial -1,4% in scia al -25,82% accusato ieri al NASDAQ dalla partecipata Nikola Corporation: secondo indiscrezioni le trattative con alcuni colossi del settore (tra cui BP) per la realizzazione di stazioni di rifornimento a idrogeno si sono bloccate. Già luned i titoli del gruppo americano attivo nella progettazione e realizzazione di veicoli industriali a zero emissioni erano stati duramente colpiti dalle vendite dopo le dimissioni dal cda e dalla carica di presidente esecutivo del fondatore Trevor Milton: la scorsa settimana Hindenburg Research, società specializzata nello short selling ha accusato Nikola Corporation e Milton stesso di frode. Secondo indiscrezioni la SEC (la Consob americana) e il Dipartimento di Giustizia USA hanno avviato le indagini. CNH detiene, attraverso IVECO, il 7,11% di Nikola Corporation a seguito di un investimento pari a 250 milioni di dollari. Attualmente Nikola Corporation capitalizza circa 8 miliardi di dollari (valore di mercato della quota CNH pari a 570 milioni).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)