E' stato arrestato Duccio Astaldi, presidente del consiglio di gestione della Condotte Spa, uno dei maggiori costruttori di grandi infrastrutture d'Italia. La misura dell'arresto domiciliare è stata disposta per Astaldi dal GIP di Messina *che l'ha ordinata anche l'avvocato *Stefano Polizzotto, ex capo della segreteria tecnica dell'ex governatore della Sicilia Rosario Crocetta, e per il presidente del consiglio di amministrazione di Cosige Scarl (un consorzio cui partecipa Condotte) Antonio D'Andrea, per il funzionario del Consorzio Autostrade per le autostrade siciliane Gaspare Sceusa. In carcere invece il finanziere Nicola Armonium *e *Antonino Gazzarra, vicepresidente del Consorzio per le autostrade siciliane (CasI).

I sospetti degli inquirenti si concentrano sul presunto pagamento di tangenti per i lavori su tre lotti dell'autostrada Siracusa-Gela.
In dettaglio le accuse varierebbero dalla turbata libertà degli incanti, all'abuso d'ufficio alla corruzione. Fra l'altro, riporta il Corriere del Mezzogiorno, si sospetta che Sceusa, responsabile unico del procedimento relativo all'appalto, abbia autorizzato Cosige *Scarl (consorzio tra Condotte d'Acqua Spa e Cosedil Spa) a stipulare un contratto di subappalto e consulenza da *1,65 milioni di euro *con *Pachira Partners, una somma che in realtà pare fosse destinata al vicepresidente del Casl Gazzarra.

(GD - www.ftaonline.com)