Andamento contrastato nel comparto del credito italiano a Piazza Affari nel pomeriggio. L'indice Ftse Italia Banche segna un rialzo dello 0,04% che ospita sia le performance positive di Mps (+1,09%) che quelle negative di Fineco *(-1,68%). *Unicredit guadagna lo 0,37%, Ubi Banca *lo 0,19%, *Intesa *lo 0,3% e *Bper *lo 0,06 per cento. *Banco BPM *cede invece lo 0,44% mentre il *Creval segna un ribasso del 2,82% e *Mediobanca *uno dello 0,21 per cento.

Rimane al centro dell'attenzione l'intervento del governo a sostegno di Banca Carige. L'esecutivo potrebbe in casi estremi varare una nazionalizzazione (ma le opinioni appaiono discordi in proposito) o persino una ricapitalizzazione preventiva che i commissari comunque bocciano come la più assurda delle ipotesi negative. Di certo la transizione verso la fusione con un altro istituto appare assai complessa al momento.
Anche per questo il segretario del sindacato bancario Uilca Massimo Masi ha chiesto che il risanamento e la messa in sicurezza di Carige tornino al centro dell'attenzione.

(GD - www.ftaonline.com)