Dal consueto aggiornamento di Equita SIM si apprende che i dati giornalieri dell’Italia sull’emergenza Covid19 evidenziano un peggioramento rispetto ai due giorni precedenti.

Coronavirus in Italia: peggioramento ieri vs i 2 giorni precedenti

Questo però non è tale da alterare il trend discendente sulla media a 3 giorni e forse legato anche a un maggiore numero di tamponi.

I casi totali a livello nazionale sono cresciuti del 4,5% su base giornaliera ieri e del 4,2% medio negli ultimi tre giorni a quota 110.574, in rallentamento rispetto al 6,6% medio del 27-29 marzo.

In valore assoluto, i nuovi casi sono stati pari mediamente a 4.295 negli ultimi tre giorni, rispetto ai 5.717 nei tre giorni precedenti.

Coronavirus: focus su Milano e sulla Lombardia

In particolare la Lombardia ha visto i casi totali crescere del 3,6% su base giornaliera ieri e del 3% negli ultimi tre giorni, rispetto al 5,5% dei tre giorni precedenti.

In valore assoluto si tratta di 1.255 casi negli ultimi tre giorni (1.565 ieri) rispetto ai 2.039 nel 27-29 marzo.
Milano è cresciuta del 4,6% medio a 3 giorni, sopra la media regionale, con un +6,9% ieri.

Brescia e Bergamo invece sono cresciuti sotto la media regionale, rispettivamente del 2% e del 2,4% medio giornaliera negli ultimi 3 giorni.

Coronavirus: la fotografia a livello nazionale

In termini di casi attivi, a livello nazionale ieri sono stati registrati +2.937 casi, in rialzo del 3,8%, mentre la media degli ultimi 3 giorni è stata di 2.231 contro i 3.956 dei 3 giorni precedenti.

I tassi di crescita sono stati del 2,9% in media negli ultimi tre giorni rispetto al 5,4% nei tre giorni precedenti.

Da notare, per cogliere il livello di stress sul sistema sanitario, il trend dei ricoverati che è salito in Lombardia di 105 pazienti medi al giorno negli ultimi tre giorni, rispetto ai 311 nel periodo 27-29 marzo.
A livello nazionale sono 339 nuovi ricoverati medi al giorno contro 878 nei tre giorni precedenti.