Anche quest'oggi gli analisti di Equita SIM hanno presentato il consueto report sulla diffusione del coronavirus nel nostro Paese.

I dati giornalieri dell’Italia sull’emergenza Covid19 evidenziano un trend di leggero miglioramento in termini di percentuali di crescita del contagio, anche se non ancora in valori assoluti.

Coronavirus: Italia, trend in miglioramento come tassi di crescita

Gli analisti segnalano in particolare un rallentamento dei tassi di crescita dei casi totali a livello nazionale, cresciuti in media del 6,6% su base giornaliera negli ultimi tre giorni a quota 97.689, in rallentamento rispetto all’8% medio del 24-26 marzo.

In termini assoluti, si tratta però di 5.717 nuovi casi giornalieri negli ultimi tre giorni, rispetto ai 5.537 nei tre giorni precedenti.

Coronavirus: la situazione in Lombardia

In particolare la Lombardia, l’area che per prima ha registrato l’acuirsi della crisi e che quindi per prima potrebbe evidenziare segnali di miglioramento nei trend, ha visto i casi totali crescere del 5,5% negli ultimi tre giorni rispetto al 6,7% dei tre giorni precedenti.

In valori assoluti, si tratta di un numero di casi praticamente stabile: 2.039 casi medi nel periodo 27-29 marzo, rispetto ai 2.043 del 24-26 marzo.

Coronavirus: focus su Milano

Milano registra la crescita più rilevante, con un rialzo del 6,4% medio a 3 giorni, ma pur sempre in flessione rispetto al 9,2% del 24-26 marzo.

Brescia e Bergamo sono scese sotto il 5% di crescita giornaliera negli ultimi 3 giorni.
In termini di casi attivi, a livello nazionale ieri sono stati registrati 3.815 casi in più, in crescita del 5,4% rispetto alla media di 3.956 degli ultimi 3 giorni e a quella di 3.865 casi dei 3 giorni precedenti.

Coronavirus: Italia, rallentano tassi di crescita, ma non valori assoluti

Anche in questo caso, quindi, fanno notare gli analisti di Equita SIM, si registra un rallentamento dei tassi di crescita, con una media del +6% degli ultimi tre giorni rispetto al rialzo del 7,1% nei tre giorni precedenti, ma non ancora dei valori assoluti, praticamente stabili.

Da notare, per cogliere il trend sul livello di stress sul sistema sanitario, che il numero di ricoverati è salito in Lombardia di 311 pazienti medi al giorno nel periodo 27-29 marzo, rispetto ai 472 nel periodo 24-26 marzo.
A livello nazionale sono 878 ricoverati medi al giorno contro 1354 nei tre giorni precedenti.