Costamp Group (MOLD IM), società quotata su AIM Italia specializzata nella costruzione di stampi per la componentistica di precisione per il settore automotive, ha approvato la relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2020.

Principali risultati consolidati al 30 giugno 2020
• Valore della Produzione: Euro 25,4 milioni (Euro 28,7 milioni nel 1H 2019)
• EBITDA: Euro 3,6 milioni (Euro 2,9 milioni nel 1H 2019)
• EBITDA margin: 14,1% (10,2% nel 1H 2019)
• EBIT: Euro 1,8 milioni (Euro 1,2 milioni nel 1H 2019)
• Risultato Netto: Euro 1,2 milioni (Euro 0,6 milioni nel 1H 2019)
• Posizione Finanziaria Netta: Euro 33,1 milioni (Euro 29,1 milioni al 31 dicembre 2019)
Patrimonio Netto: Euro 24,8 milioni (Euro 23,6 milioni al 31 dicembre 2019)

Marco Corti, Presidente e Amministratore Delegato di Costamp Group: "Nel corso del primo semestre 2020, Costamp Group ha mantenuto positivi livelli di marginalità, con EBITDA e risultato netto in crescita, dimostrando di saper gestire le ripercussioni economiche, sociali e di mercato derivanti dall'emergenza da Covid-19. Il Gruppo ha testato la propria resilienza, attuando in maniera proattiva tutte le misure più efficaci per fronteggiare il periodo e salvaguardare la competitività aziendale, adeguando la propria struttura al contesto attuale di mercato. Abbiamo consolidato la nostra posizione e visibilità a livello internazionale con il lancio di importanti progetti da parte di alcuni fra i principali player del settore automotive. Continua la stabilizzazione del portafoglio ordini, sia nel segmento High Pressure Die Casting sia nella Divisione LPDC, elemento che sancisce la ripresa a pieno regime dell'attività produttiva. Nella seconda parte dell'anno il Gruppo continuerà a consolidare le proprie attività di R&S per implementare tecnologie e processi di produzione innovativi, che consentiranno di posizionarci sempre di più come partner strategico nell'Automotive".

Evoluzione prevedibile della gestione
A seguito del processo di aggregazione con Modelleria Brambilla SpA, il Gruppo sta procedendo a migliorare la sinergia produttiva delle sedi produttive di Sirone (LC), Rivalta di Torino (TO) e Correggio (RE), con il recupero di efficienza interna. Tali poli produttivi sarebbero comunque interscambiabili ai fini produttivi per una migliore e più efficiente razionalizzazione di tutto l'apparato progettuale e produttivo. È ipotizzabile, inoltre, un miglioramento della strategia commerciale, per una copertura più capillare ed incisiva sul mercato internazionale. Per quanto riguarda i programmi di crescita per linee esterne si cercherà inoltre di consolidare i rapporti con i partner già esistenti. Relativamente al tema "coronavirus" che, ad oggi, non ha prodotto effetti di rilievo sia con riferimento al lato della domanda (ricavi da ordini) sia con riferimento alla capacità di produzione (in ogni caso messa in sicurezza), il management è assolutamente confidente, tenendo conto dei dati attuali in suo possesso, di fronteggiare le eventuali problematiche come prevedibili ad oggi.

(RV - www.ftaonline.com)