L'indice della "paura" VIX, basato sulla volatilità implicita delle opzioni sull'indice S&P 500 quotate al CBOE, è cresciuto del 33% a 23 punti circa dai 17 punti di venerdì scorso (era a 14,80 punti lunedì scorso).

A far scattare all'insù l'indice, le notizie negative relative alla diffusione in Europa del contagio, specie in Italia.

(CC - www.ftaonline.com)