Cisco Systems ha toccato un crollo del 5% in after market (la seduta di mercoledì al Nasdaq si era invece chiusa in rialzo dello 0,19%), dopo che il colosso Usa delle infrastrutture di rete ha comunicato risultati per il primo trimestre del suo esercizio segnati da profitti netti in declino da 3,55 miliardi di dollari, pari a 77 centesimi per azione, a 2,93 miliardi, e 68 centesimi. Su base rettificata l'eps è invece salito da 75 a 84 centesimi, a fronte di ricavi in moderata crescita da 13,07 a 13,16 miliardi. Il consensus di FactSet era per 81 centesimi e 13,08 miliardi rispettivamente. Cisco prevede un declino dei ricavi compreso tra il 3% e il 5% nell'attuale trimestre, contro il progresso del 2,4% atteso dagli analisti. Sotto le stime anche la guidance in termini di eps rettificato: 75-77 centesimi contro i 79 centesimi del consensus di FactSet.

(RR - www.ftaonline.com)