Dai verbali relativi al meeting del Federal Open Market Committee (Fomc, la commissione della Federal Reserve che si occupa di politiche monetarie) di 30 aprile-1° maggio, pubblicati mercoledì, emerge un istituto centrale di Washington ancora impegnato in una politica "paziente" che esclude un intervento sui tassi d'interesse nel futuro, non solo prossimo. I membri del Fomc hanno osservato che un approccio paziente per determinare gli aggiustamenti futuri ai tassi "resterà probabilmente appropriato per qualche tempo". Pazienza che dovrebbe essere mantenuta anche nel caso "le condizioni economico-finanziarie globali continuassero a migliorare", considerando comunque che ci si continua a muovere in una congiuntura di moderata ripresa e deboli pressioni inflazionistiche. Le minute esprimevano anche un maggiore ottimismo rispetto al passato sui rischi legati a fattori esterni, in particolare per quanto riguarda la guerra commerciale lanciata da Donald Trump contro Pechino, ma va ricordato che il meeting del Fomc si è tenuto qualche giorno prima rispetto all'attacco del presidente Usa che ha di fatto congelato i negoziati.

(RR - www.ftaonline.com)