Dax in flessione, continuano i dati macro negativi. La La lettura preliminare relativa al mese di gennaio dell'indice di fiducia dei consumatori dell'Eurozona, diffuso dalla Commissione europea, ha mostrato una discesa a quota -7,9 punti, al di sotto delle previsioni degli analisi di -6,5 punti e del dato di dicembre, che e' passato da una lettura preliminare di -6,2 punti ad una revisione di -8,3 punti. Il Dax e' sceso in area 11050 dopo aver tentato una sortita fino a 11135, fermatasi sul 61,8% di ritracciamento del ribasso dal top di venerdi' scorso. La eventuale violazione di 11025, base del canale crescente disegnato sul grafico intraday dai minimi di fine dicembre, farebbe temere la ricopertura del gap rialzista del 18 gennaio con base a 10925 circa. Solo sotto quei livelli il quadro grafico diverrebbe comunque preoccupante, i prezzi potrebbero infatti dirigere verso area 10450, a ricoprire il gap rialzista, visibile sul grafico intraday, del 4 gennaio. Solo oltre 11135 possibile il test dei massimi di venerdi' a 11217 circa. Sopra quella resistenza target a 11400, lato superiore del canale crescente citato.

(AM - www.ftaonline.com)