Dax, avvio di settimana solo neutrale ma i primi supporti tengono. Il Dax ha disegnato una seduta lunedi' dalla volatilita' molto ridotta, oscillando in un range ristretto, ma ha comunque evidenziato una reazione decisa dopo aver toccato con i minimi intraday di quota 11479 la base del gap rialzista lasciato, sul grafico intraday, venerdi' dai prezzi e la media mobile a 100 ore. Per manifestare una vera e propria volonta' di rialzo i prezzi dovrebbero salire pero' oltre area 11600, resistenza gia' testata senza successo venerdi', coincidente con il 38,2% di ritracciamento del ribasso dal top di fine settembre. Solo oltre questo riferimento diverrebbe possibile l'ascesa seguendo la scala dei ritracciamenti di Fibonacci, posti a 11750 e a 11915 punti circa. La rottura anche di questo riferimento renderebbe probabile la ricopertura del gap ribassista dell'8 ottobre con lato alto a 12100 circa. Sotto area 11470/80 rischio invece di ricopertura del gap rialzista del 31 ottobre, con base sul grafico intraday a 11300 circa, ultimo supporto in grado di evitare il ritorno sui minimi di ottobre a 11050 circa, base del canale discendente che parte dai massimi di inizio anno, supporto rilevante anche in ottica di medio lungo periodo (sotto la base del canale supporto a 10786, base del gap del 7 dicembre 2016).

(AM - www.ftaonline.com)