DeA Capital Real Estate SGR *comunica che, in data odierna, il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato le Relazioni di gestione al 31 dicembre 2020 dei Fondi di Investimento Alternativi (FIA) immobiliari, di tipo chiuso, *Alpha *e *Atlantic 1.

Il valore complessivo netto (NAV) del Fondo Alpha è passato da 193.873.627 euro al 31 dicembre 2019 a 160.650.618 euro al 31 dicembre 2020.Il valore unitario della quota è passato da 1.866,413 euro al 31 dicembre 2019 a 1.546,576 euro al 31 dicembre 2020, facendo registrare un decremento del 17,14%.

Dalla data di apporto, ossia dal 1 marzo 2001, il valore unitario della quota è passato da 2.500 euro a 1.546,576 euro con un decremento del 38,14%; considerando le distribuzioni dei proventi effettuate sino alla data del 31 dicembre 2020, per un totale di 1.888,850 euro pro-quota, che hanno inciso per il 75,55% rispetto al valore iniziale della quota (2.500 euro) e considerata la distribuzione dei rimborsi parziali pro-quota effettuati per un totale di 954 euro pro-quota, che hanno inciso per il 38,16%, l'incremento di valore realizzato è pari al 75,58%.
Il Tasso Interno di Rendimento, calcolato sulla base del valore iniziale del Fondo, dei flussi di cassa in uscita e del NAV al 31 dicembre 2020, risulta pari al 4,92%.

Per quanto riguarda l'attivo, il patrimonio immobiliare al 31 dicembre 2020 ammonta a 149.320.000 euro, lealtre attività a 2.255.976 euro, di cui la posta più rilevante è costituita dai crediti verso i locatari per 1.930.720 euro, la liquidità ammonta a 2.659.455 euro,i depositi bancari ammontano a 4.063.503 euro, gli strumenti finanziari ammontano a 2.243.735 euro, mentre icrediti ammontano a 7.556.048 euro.
Le passività sono complessivamente pari a 7.448.099 euro.Il risultato dell'esercizio è rappresentato da una perdita di 23.147.134 euro.
Non si procederà alla distribuzione di proventi.

Il valore complessivo netto (NAV) del *Fondo Atlantic 1 *è passato da 225.396.405 euro al 31 dicembre 2019 a 228.433.775 euro al 31 dicembre 2020.Il valore unitario della quota è passato da 432,191 euro al 31 dicembre 2019 a 438,015 euro al 31 dicembre 2020, facendo registrare un incremento dell'1,35%.

Dalla data di apporto, 1 giugno 2006, al 31 dicembre 2020, il valore unitario della quota è passato da 500 euro a 438,015 euro con un decremento del 12,40%; considerando le distribuzioni dei proventi effettuate sino alla data del 31 dicembre 2020, per un totale di 272,75 euro per ciascuna quota che hanno inciso per il 54,55% rispetto al valore iniziale della quota (500 euro), e dei rimborsi effettuati sino alla data del 31 dicembre 2020, per un totale di 151,43 euro per ciascuna quota che hanno inciso per il 30,29% rispetto al valore iniziale della quota, l'incremento di valore realizzato è pari al 72,44%.

Il Tasso Interno di Rendimento, calcolato sulla base del valore iniziale del Fondo, dei flussi di cassa in uscita e del NAV al 31 dicembre 2020, risulta del 5,35%.

Per quanto riguarda l'attivo, il patrimonio immobiliare ammonta a 219.200.000 euro, la liquidità ammonta a 14.693.173 euro, mentre le altre attività, di cui la posta più rilevante è costituita dai crediti verso i locatari per 4.310.909 euro, ammontano a 5.772.604 euro.Le passività sono complessivamente pari a 11.232.002 euro.Il risultato dell'esercizio è rappresentato da un utile pari a 8.252.569 euro.

Per quanto concerne i proventi, il Fondo porrà in distribuzione un ammontare complessivo di 10.430.400 euro, corrispondente a 20 euro lordi per ciascuna delle 521.520 quote in circolazione.

La somma citata a titolo di provento verrà riconosciuta agli aventi diritto con data di stacco 8 marzo 2021 e data di pagamento 10 marzo 2021 ai sensi del calendario previsto dal regolamento di Borsa Italiana S.p.A.

Il Consiglio di Amministrazione avendo inoltre preso atto dell'approvazione da parte dall'assemblea dei partecipanti del 23 dicembre 2020 delle proposte di modifica del regolamento di gestione del Fondo afferenti alla facoltà di proroga in via straordinaria della durata dello stesso ai sensi e per gli effetti dell'art. 19 del D.L. 30 novembre 2020, n. 157 convertito (con modifiche) dalla Legge 18 dicembre 2020, n. 176 (il "Decreto 157") - ha deliberato di esercitare la facoltà di proroga straordinaria della durata del Fondo.

Ad esito di tale delibera, il periodo di grazia precedentemente in corso si intende revocato ma il termine di durata del Fondo, al solo fine di completare lo smobilizzo degli investimenti in portafoglio, rimane fissato al 31 dicembre 2022.

La gestione del Fondo proseguirà in coerenza con il business plan aggiornato e con il piano di smobilizzo degli investimenti del Fondo approvati all'esito dell'odierna riunione del Consiglio di Amministrazione.Con riferimento a tutto quanto sopra, la SGR provvederà a fornire opportuna informativa alle Autorità di Vigilanza.

Le Relazioni di gestione dei FIA immobiliari Alpha e Atlantic 1 al 31 dicembre 2020 sono disponibili presso la sede di DeA Capital Real Estate SGR S.p.A., presso la sede del Depositario State Street Bank International GmbH – Succursale Italia, sui siti internet (www.deacapitalre.com, www.fondoalpha.it, www.fondoatlantic1.it), nonché sul meccanismo di stoccaggio autorizzato all'indirizzo www.1info.it.

(GD - www.ftaonline.com)