Deciso rimbalzo venerdì per il Ftse Mib ma l'indice fallisce la rottura di una importante resistenza. Il buon dato sui consumi Usa ha fatto da carburante per il rimbalzo delle borse dopo la seduta difficile di giovedì ma la reazione ancora non ha cancellato i segnali di debolezza inviati in precedenza. Negli Usa le vendite al dettaglio sono cresciute a settembre mese su mese dell'1,9% a fronte di attese di un +0,8% e di un dato precedente di +0,6%. Al netto della componente auto la crescita è stata dell'1,5% contro il +0,4% stimato. Il Ftse Mib ha toccato un minimo intraday in avvio di giornata a 19034 punti per poi risalire in area 19455 ma su quei livelli il rimbalzo si è arrestato. In area 19455 si colloca il 61,8% di ritracciamento (percentuale di Fibonacci) del ribasso dal top del 12 ottobre. Quando una reazione si limita a ripercorrere il 50%/61,8% del movimento precedente è perchè ha natura di rimbalzo tecnico e non di una inversione di tendenza. Senza il superamento di area 19455 il rischio che il trend ribassista avviatosi con il massimo del 12 ottobre a 19764 (a sua volta toccato in corrispondenza del 61,8% di ritracciamento del ribasso dal picco di agosto) possa non essere terminato resterà alto. C'è un altro indizio che rafforza l'ipotesi ribassista, ovvero il fatto che il massimo di venerdì sia in corrispondenza anche con la base del canale crescente disegnato dal minimo del 25 settembre, linea di supporto che era stata violata giovedì e che è stata testata dal basso venerdì senza venire superata. La violazione di un riferimento significativo come la trend line viene spesso seguita da un rimbalzo che riporta le quotazioni in prossimità del riferimento tecnico, un "return move", che non cancella tuttavia il segnale appena inviato. Solo oltre area 19450/500 diverrebbe probabile un tentativo di ricopertura del gap ribassista del 15 ottobre con lato alto a 19600 circa, poi un nuovo test della resistenza critica dei 19755/65 punti. Sotto 19250 probabile la ripresa del ribasso verso i 19000 punti. Target successivo a 18544, minimo del 25 settembre.

(AM - www.ftaonline.com)