DHH (Dominion Hosting Holding) ha chiuso il 2017 con vendite nette in crescita del 34% a 5,289 milioni di euro. L'ebitda è cresciuto del 49% a 530 mila euro e l'utile netto del 54% a 238.958 euro. Forte crescita del cash flow dalle attività operative che si porta a 856.248 euro (+145%). Il gruppo ottiene il 35% dei propri ricavi dalla Croazia, il 32% dall'Italia e il 26% dalla Slovenia. La sua posizione finanziaria netta è positiva per oltre 2,48 milioni di euro e il patrimonio netto ammonta a circa 7,3 milioni.

Giandomenico Sica, presidente del consiglio di amministrazione, ha commentato: "Il 2017 è stato un grande anno per DHH. Abbiamo effettuato tre nuove acquisizioni, portando a otto le acquisizioni degli ultimi tre anni, senza però intaccare la nostra focalizzazione sulla crescita organica, la generazione di flussi di cassa e la scalabilità dei margini. Nel 2018 lavoreremo al consolidamento del nostro portfolio e a nuovi investimenti. Abbiamo appena lanciato CloudSeed, un programma che investe nelle più promettenti start-up della nostra regione, in una joint venture con Seeweb, cofondatore e partner tecnologico di DHH. Abbiamo inoltre lanciato diverse iniziative di promozione e sviluppo del brand".

(GD - www.ftaonline.com)