Ancora acquisti sul dollaro in un clima di forte tensione sui mercati azionari globali alimenato dall'escalation continua dello scontro commerciale tra Stati Uniti e Cina. Il Dollar Index *segna un rialzo dello 0,26% e si riporta a quota 98,29 in prossimità dei massimi dell'ultimo mese. Il biglietto verde guadagna lo 0,14% sull'euro, lo 0,03% sulla *sterlina *e cede lo 0,48% sullo *yen, ma segna rialzi più decisi sulle altre valute minori, dal *rand sudafricano *(+0,82%) alla *lira turca *(+0,87%), al *rublo russo *(+0,73%).

Contribuiscono sicuramente ai forti recuperi della valuta di Washington i pesanti ribassi delle quotazioni del petrolio con il *Brent *che cede ben 4,03 punti percentuali e *WTI *che cede il 4,7 per cento.

Il contesto è dunque decisamente risk off, con il rendimento del Bund *tedesco che cede 3 punti base a quota -0,11% mentre lo *yen *viene premiato da forti acquisti e l'oro* guadagna lo 0,84% portandosi a 1.284 dollari l'oncia.

(GD - www.ftaonline.com)