Dollaro in flessione dopo la pubblicazione dei dati sull'inflazione USA cresciuta del 2,2% a/a a febbraio e dello 0,2% in confronto al mese di gennaio. Il dato, in linea con le attese, ha per il momento sterilizzato l'ipotesi di un'accelerazione nel ritmo di rialzo dei tassi ufficiali da parte della Fed quest'anno. EUR/USD rivede area 1,24, ovvero i massimi da giovedì scorso. Perdono terreno i titoli dei gruppi particolarmente esposti sul biglietto verde come CNH Industrial (-2,9%), STMicroelectronics (-2,6%), Buzzi Unicem (-1,9%), Leonardo (-1,3%).

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)