Dopo cinque mesi Xerox Holdings fa dietrofront sull'Opa ostile lanciata contro la più grande rivale Hp Inc (la società di Palo Alto in cui sono rimasti sostanzialmente pc e stampanti dell'ex Hewlett Packard, dopo lo spin-off di Hewlett Packard Enterprise nel novembre 2015). Lo storico marchio di fotocopiatrici ha infatti annunciato martedì dopo la chiusura di Wall Street di avere ritirato la sua proposta d'acquisto (che valutava Hp circa 34 miliardi di dollari), a causa del coronavirus. "L'attuale crisi sanitaria globale e le conseguenti turbolenze macroeconomiche e di mercato causate dal Covid-19 hanno creato un ambiente che non favorisce Xerox nel perseguire l'acquisizione di Hp", ha comunicato Xerox attraverso un portavoce. Hp, che aveva in più occasioni respinto l'offerta di Xerox, ha invece dichiarato di avere "una solida posizione di liquidità e bilancio che consente di affrontare sfide impreviste come la pandemia globale che ci sta di fronte, preservando nel contempo opzioni strategiche per il futuro". Hp aveva chiuso in declino del 2,69% martedì al Nyse, contro il rally del 5,52% di Xerox.

(RR - www.ftaonline.com)