Balzo avanti per Dovalue (+6,64%) che si riaffaccia sui massimi di inizio mese a 8,10 circa, a contatto con il limite superiore del canale che sale da marzo. La rottura decisa di questo limite confermerebbe la volontà di prolungare la reazione avviata a marzo per obiettivi a 9,70 circa, minimi allineati di ottobre e novembre. Sotto 6,30 rischio invece di riattivazione del ribasso in atto da febbraio per supporti a 5,70 e 4,85 euro.

(CC - www.ftaonline.com)