doValue S.p.A. (la "Società" o "doValue"), avendo soddisfatto tutte le approvazioni necessarie, annuncia di aver completato l'acquisizione (l'"Operazione") dell'80% del capitale della società di servicing greca Eurobank FPS Loans and Credits Claim Management Company S.A. ("FPS") da Eurobank SA ("Eurobank"). FPS è un operatore leader nel mercato greco nel servicing di crediti e asset real estate, attivo dal 2014 con un modello di business indipendente che non prevede investimenti in portafogli di crediti o asset immobiliari, in linea con il modello di business di doValue. Istituita originariamente come piattaforma interna per servicing di esposizioni non-performing ("NPE") di Eurobank, FPS ha acquisito mandati da investitori internazionali e si è affermata sul mercato del servicing greco con un'offerta che comprende tutte le classi di attività: crediti performing, early arrears, Non Performing Exposures e asset real estate. Il portafoglio di servicing di FPS ha un valore totale di circa €23 miliardi (valore contabile lordo), significativamente ampliato in seguito all'Operazione per includere il portafoglio crediti corporate di Eurobank e di nuovi portafogli cartolarizzati. Le dimensioni del portafoglio sono state aggiornate per riflettere il saldo effettivo a fine 2019 e includere alcuni trasferimenti da parte di clienti ai sensi di clausole di change of control, con un effetto molto limitato sull'EBITDA atteso di FPS e risultanti in un aggiustamento al ribasso del corrispettivo al closing. La qualità del portafoglio e la struttura delle commissioni da applicare dopo il closing dell'Operazione sono coerenti con attese di profittabilità superiori alla media del Gruppo doValue. Al fine di offrire un ulteriore livello di protezione a fronte del rischio di condizioni operative più difficili associate alla pandemia di Coronavirus, in particolare negli esercizi 2020 e 2021, la struttura delle commissioni e le condizioni di pagamento applicabili ai principali portafogli serviti da FPS sono state modificate, in particolare per quanto riguarda le base fee per la gestione di NPE e Early Arrears. Inoltre la transazione include un accordo della durata di 14 anni (esteso di quattro anni rispetto all'accordo iniziale di dieci anni) ai sensi del quale FPS gestirà i flussi futuri di Early Arrears Loans ed NPE generati da Eurobank ("Forward Flow Agreement") e il relativo stock alla fine del periodo. Il Forward Flow Agreement rafforza ulteriormente le relazioni a lungo termine fra doValue e le principali istituzioni finanziarie nei nostri mercati core, ovvero Unicredit e Credit Agricole in Italia, Santander in Spagna e Alpha Bank a Cipro. Crediamo che questo sia un asset unico nel settore del servicing. doValue ha acquisito l'80% del capitale di FPS da Eurobank, che continuerà a detenere il restante 20%. La ragione sociale di FPS cambierà in doValue Greece Loans and Credits Claim Management Société Anonyme con la denominazione di "doValue Greece". doValue ed Eurobank hanno siglato un patto parasociale che prevede, tra l'altro, un periodo di reciproco lock-up di tre anni e un diritto di opzione call a favore di doValue esercitabile a decorrere dal quarto anno dal closing dell'Operazione. L'accordo parasociale prevede termini e condizioni coerenti con le prassi di mercato. I ruoli di Executive Chairman e Amministratore Delegato di FPS saranno ricoperti da Theodoros Kalantonis e Tassos Panoussis, rispettivamente. Il corrispettivo riconosciuto da doValue è pari a circa €211 milioni, modificato rispetto a €248 milioni (€310 milioni per il 100%) indicato all'epoca dell'annuncio dell'operazione, per riflettere quanto contrattualmente previsto circa la posizione di cassa di FPS, il portafoglio di servicing effettivo a fine 2019 e i benefici economici netti maturati a oggi nel corso del 2020. Inoltre, l'Operazione prevede un earn-out fino a €50 milioni (€40 milioni per l'80% acquisito da doValue), legato al conseguimento di taluni target di EBITDA in un orizzonte di dieci anni. Gli eventuali pagamenti dell'earn-out non saranno dovuti prima del 2024 e saranno legati al raggiungimento di performance superiori alle attuali aspettative di business plan. L'acquisizione è stata finanziata con una linea di credito bancaria sottoscritta da un pool di istituti finanziari nazionali e internazionali, e strutturata come un bridge verso finanziamenti a lungo termine senza ammortamento (di tipo "bullet"). L'indebitamento pro-forma di doValue, ovvero il rapporto fra indebitamento netto e EBITDA pro-forma, è stimato in 1,9x al 31 marzo 2020. Si prevede che la composizione del portafoglio di FPS, i termini dei suoi contratti di servicing e la sua esposizione all'andamento del mercato del servicing greco contribuiranno positivamente alle attese di ricavi, EBITDA e EPS di doValue nel 2020 e nel medio termine. L'acquisizione di FPS conferma la leadership di doValue nel mercato del servicing di crediti e asset real estate in Europa meridionale, consolidando ulteriormente la diversificazione della società in termini di prodotti, mercati e clienti. Con l'acquisizione di FPS, doValue raggiunge un posizionamento ideale per cogliere le opportunità di significativa crescita del mercato del servicing greco, caratterizzato da una pipeline a breve termine di mandati potenziali per oltre 9 miliardi di euro, significativi target di deleveraging da parte delle istituzioni bancarie locali e un interesse crescente degli investitori internazionali.

(RV - www.ftaonline.com)