Electronic Arts perde il 4% al Nasdaq. Il gruppo dei videogiochi ha comunicato per il terzo trimestre del suo esercizio profitti netti in crescita da 262 milioni di dollari, pari a 86 centesimi per azione, a 346 milioni, e 1,18 dollari. Su base rettificata l'eps si è attestato a 2,52 dollari, contro i 2,51 dollari del consensus di FactSet. Nei tre mesi i ricavi sono aumentati da 1,29 a 1,59 miliardi, a fronte di ordinativi netti (net booking, che comprendono tra l'altro commissioni di licensing, merchandising, pubblicità all'interno dei giochi, guide strategiche) saliti da 1,61 a 1,98 miliardi di dollari, contro gli 1,97 miliardi del consensus di FactSet. A deprimere i corsi è la guidance contrastata: per il quarto trimestre Electronic Arts stima infatti un utile rettificato di 1,05 dollari per azione (98 centesimi la previsione del mercato), su 1,15 miliardi di ordinativi netti, contro gli 1,20 miliardi del consensus di FactSet.

(RV - www.ftaonline.com)