In relazione all'accordo per la vendita di Edison Exploration and Production S.p.A. (E&P) e delle sue partecipazioni nel settore esplorazione e produzione di idrocarburi (olio e gas naturale) a Energean Plc, è stata firmata ieri una revisione dei termini dell'accordo di compravendita sottoscritto il 4 luglio 2019 e successivamente modificato il 2 aprile 2020.

Tale revisione riguarda tra l'altro alcuni dei termini economici dell'operazione e, in particolare, l'esclusione dal perimetro dell'operazione di Edison Norge AS a cui fanno capo gli asset E&P del gruppo Edison situati in Norvegia.

Edison manterrà la proprietà di Edison Norge fino a quando le condizioni di mercato consentiranno la piena valorizzazione dei relativi asset. Il mantenimento delle attività in Norvegia, in aggiunta a quelle in Algeria rimaste nel perimetro di Edison per effetto dell'accordo del 2 aprile 2020 (lo scorso 2 aprile è stata sottoscritta una revisione dell'accordo che prevede l'esclusione dal perimetro dell'operazione degli asset di Edison E&P situati in Algeria a causa della mancata autorizzazione da parte del Ministero algerino dell'energia), consentirà comunque a Edison una sostanziale uscita dal settore E&P, in linea con il piano di sviluppo sostenibile della società.

Infatti, la revisione dell'accordo garantisce comunque la cessione di gran parte del portafoglio e l'uscita di Edison dalle attività di produzione operate in quanto gli asset attualmente in sviluppo in Norvegia e quello produttivo in Algeria non sono operati da Edison. Edison conferma quindi la propria strategia di disimpegno dalle attività E&P e di investimento per la transizione energetica puntando su generazione da fonti rinnovabili e gas di ultima generazione, efficienza energetica e servizi innovativi per le imprese, la pubblica amministrazione e la clientela residenziale.

L'enterprise value delle attività oggetto di dismissione, a seguito delle revisioni dell'accordo, è pari a *284 milioni di USD *(alla data di riferimento della transazione - locked box-date - del 1 gennaio 2019) che corrisponde sostanzialmente al beneficio in termini di variazione della posizione finanziaria netta di Edison per effetto della transazione.

Tale beneficio sarà determinato in parte dall'incasso del corrispettivo che sarà dovuto da Energean al closing e in parte dai flussi di cassa operativi generati dalle attività oggetto di cessione dal 1 gennaio 2019 al closing che verranno trattenuti da Edison.

A questo si aggiunge un corrispettivo ulteriore fino a 100 milioni USD subordinato all'entrata in produzione di Cassiopea e che sarà determinato sulla base delle quotazioni del gas (PSV) rilevate al momento dell'entrata in produzione del campo.

Il perimetro dell'operazione di cessione a Energean comprende ora le attività, i titoli minerari e le partecipazioni societarie nel *settore idrocarburi di Edison Exploration and Production in Italia, Egitto, Grecia, UK e Croazia per un portafoglio di circa 75 licenze *corrispondenti a una produzione in quota di *43.000 barili equivalenti al giorno *al 31.12.2019. Il closing con Energean è atteso entro l'anno.

(GD - www.ftaonline.com)