Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati del primo semestre 2019.

Ricavi: € 243 milioni - € 266,5 milioni nel primo semestre 2018
EBITDA adjusted: € 31,1 milioni - € 38,3 milioni nel primo semestre 2018.
EBIT: € 17,9 milioni - € 29,5 milioni nel primo semestre 2018
Utile netto consolidato: € 10,5 milioni - € 22,1 milioni nel primo semestre 2018
Posizione finanziaria netta passiva: € 169,1 milioni, € 136,3 milioni escludendo l'effetto del principio contabile IFRS 16, (di cui € 17,2 milioni di debiti per impegni futuri relativi all'acquisto di residue quote di partecipazione di minoranza), rispetto a € 117,4 milioni al 31 dicembre 2018 e € 125,3 milioni al 30 giugno 2018.

Bagnolo in Piano (RE), 9 agosto 2019 - Il Consiglio di Amministrazione di Emak S.p.A. (MTA, STAR), società a capo di uno dei maggiori gruppi a livello globale nei settori dell'outdoor power equipment, delle pompe e del water jetting, e dei relativi componenti ed accessori, ha approvato i risultati consolidati del primo semestre 2019.

Outlook
Nel corso del primo semestre la domanda è stata penalizzata da un contesto esterno sfavorevole caratterizzato da una ritardata partenza del sell-out di macchine e accessori per giardinaggio dovuta alle condizioni meteo, dall'incertezza causata dalle tensioni geopolitiche e dalla guerra dei dazi, oltre che dal generale calo della fiducia dei consumatori a seguito del rallentamento dell'economia.
In un contesto ancora volatile, il Gruppo persegue il proprio piano di investimenti a sostegno dell'innovazione e dell'efficienza gestionale.
Le previsioni per la rimanente parte dell'anno, in considerazione del consolidamento sul mercato dei nuovi prodotti e dell'impulso derivante da più aggressive iniziative commerciali, consentono di stimare un recupero di buona parte del ritardo delle vendite cumulato nel corso del primo semestre.