Enel positiva in avvio di ottava grazie alla notizia degli accordi tra la controllata Empresa Distribuidora Sur e lo Stato argentino per risolvere alcuni temi regolatori pregressi e ancora pendenti. Gli accordi comportano un beneficio a livello di EBITDA del 2019 per il gruppo stimato in circa 180 milioni di euro e consentiranno a Empresa Distribuidora Sur di continuare a gestire il servizio di distribuzione di energia elettrica agli stessi termini e condizioni previsti dal vigente contratto. Le quotazioni hanno toccato un massimo intraday a 5,719 euro stabilizzandosi poi in area 5,69 (close venerdi' a 5,629 euro). Sul grafico ad elementi giornalieri e' presente una figura di forma triangolare disegnata a partire dal picco del 4 aprile, figura che potrebbe dimostrarsi un "pennant", ovvero una semplice pausa della tendenza rialzista in atto dai minimi di ottobre 2018 che potrebbe ora riprendere. Conferme in questo senso oltre 5,735 per il test di 6,04, lato superiore del canale crescente che contiene il rialzo degli ultimi mesi. Sotto la base di questo canale, passante come la media esponenziale a 50 giorni in area 5,52, diverrebbe invece probabile un ribasso con primo supporto a 5,35 euro e successivo a 5,076, minimo dell'8 febbraio.

(AM - www.ftaonline.com)