In chiusura di ottava è arrivato il rimbalzo per Enel che ha ritrovato la via dei guadagni dopo tre sedute consecutive in ribasso.

Il titolo, dopo aver ceduto oltre il 2% ieri, è riuscito a recuperare terreno, fermandosi a ridosso dei massimi intraday a 6,866 euro, con un rialzo dell'1,69% e oltre 27 milioni di azioni scambiate, poco oltre la media degli ultimi 30 giorni.

Enel ha beneficiato della positiva intonazione del settore utility che ha reagito dopo le forti vendite della vigilia.
Il titolo non ha risentito delle persistenti tensioni sui tassi che oggi hanno visto il rendimento del BTP a 10 anni balzare del 5,48% all'1,271%, dopo aver raggiunto nell'intraday un top all'1,387%.

Piazza Affari: ecco i 5 titoli vincenti sui quali scommettere ancora.

Iscriviti al webinar gratuito del 13 novembre 2019 alle ore 18

Enel oggi è finito sotto la lente di Citigroup, i cui analisti da una parte hanno ribadito la loro view cauta, con una raccomandazione "neutral" e dall'altra hanno rivisto al rialzo il prezzo obiettivo da 6,3 a 6,7 euro.

La banca Usa ritiene che il titolo sia correttamente valutato ai prezzi attuali, segnalando che il prossimo catalizzatore è dato dall'appuntamento del 26 novembre, quando Enel presenterà il nuovo piano industriale.