La seduta odierna si è conclusa in rialzo per Enel che dopo aver ceduto lo 0,31% ieri, ha ripreso subito la via dei guadagni oggi.

Il titolo ha terminato gli scambi a 6,838 euro, con un progresso dello 0,87% e oltre 27 milioni di azioni trattate, in linea con la media degli ultimi 30 giorni.

Enel ha messo a segno oggi la migliore performance nel settore utilities, senza risentire più di tanto delle novità arrivate dal Sud America.

L’asta per la cessione degli assets di distribuzione in Perù e Cile è stata vinta dai cinesi di State Grid e di Yantze Power che si sono aggiudicati rispettivamente Chilquinta e Luz de Sur, ad un prezzo più che doppio rispetto alla base d’asta iniziale di 2,5 miliardi di dollari.

Gli analisti di Equita SIM evidenziano che le due acquisizioni non sono inserite nè nei target di piano nè nelle stime di mercato, ma avrebbero potuto fornire un boost aggiuntivo alla crescita per linee esterne del gruppo.

Secondo la SIM milanese il focus di Enel si sposterà su altri assets e in attesa di novità gli analisti confermano la strategia bullish sul titolo, con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo a 7 euro.