Facendo seguito al comunicato stampa del 16 febbraio u.s., in merito al ricorso per l'ammissione della Società alla procedura di concordato preventivo "con riserva" *ai sensi dell'art. 161, sesto comma del R.D. 267/1942 e s.m.i. della L. Fall., al fine di adempiere alla richiesta del Tribunale di Udine* in relazione alla necessità di completare la documentazione allegata al ricorso prenotativo, il Consiglio di Amministrazione di* Energy Lab, Smart Energy Company indipendente quotata su AIM Italia attiva nei settori energia rinnovabile, efficienza energetica e waste to energy, riunitosi in data 26 febbraio 2018 ha approvato il *progetto di bilancio di esercizio al 31 dicembre 2017 che è stato depositato telematicamente, in data 26 febbraio 2018, con la integrazione dell'elenco nominativo dei creditori con indicazione dei relativi crediti.

Il presente progetto bilancio non è stato ancora preso in considerazione dalla società di revisione, per cui lo stesso potrebbe subire modifiche e variazioni. Premessa La Società, avendo riscontrato una situazione di difficoltà finanziaria accentuatasi nei primi mesi del corrente esercizio, ha ritenuto opportuno aderire ad una procedura di ristrutturazione del debito ed, in tal senso, ha presentato in data 15 febbraio u.s. al competente Tribunale di Udine una domanda di concordato preventivo con riserva, ai sensi dell'art. 161, 6° comma della Legge Fallimentare.

Al momento della redazione del presente documento, il Tribunale ha ritenuto di concedere un termine per implementare la documentazione già depositata - tra le quali figura anche il progetto bilancio 2017 - e si è riservato all'esito di tale deposito la concessione del residuo termine per la redazione della proposta di concordato corredata degli allegati previsti dalla legge.