Enertronica Santerno, società quotata al mercato AIM Italia, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana, rende noto che in base all'art. 1, comma 1, lettera d) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri adottato il 20 marzo 2020 (di seguito "Decreto") restano consentite anche le attività che sono funzionali ad assicurare la continuità delle filiere delle attività di cui all'allegato 1 del suddetto Decreto, nonché dei servizi di pubblica utilità e dei servizi essenziali di cui alla lettera e) del Decreto medesimo, previa comunicazione al Prefetto della provincia ove è ubicata l'attività produttiva.

Considerato che la Società ha in essere contratti di subappalto/fornitura con operatori attivi nella produzione di energia elettrica e di regolazione dei servizi di rete sia in Italia che all'estero, quindi con operatori che svolgono attività rientranti tra quelle essenziali previste dal Decreto, informa che in data 30 marzo u.s. ha provveduto a comunicare al Prefetto di Bologna la ripresa dello svolgimento delle proprie attività di produzione assimilate al codice ATECO 26.11, proprio al fine di garantire quei servizi essenziali tanto più in un contesto emergenziale quale quello attuale. Le attività di manutenzione, invece, non hanno mai subito alcun rallentamento o fermo.

Pertanto, Enertronica Santerno informa che le attività produttive sono riprese in data 1° aprile 2020, mentre, continuerà a mantenere in modalità smart working quelle attività e funzioni aziendali che possono operare in remoto grazie alle tecnologie e gli strumenti di comunicazione digitale messi a disposizione dall'azienda.

(GD - www.ftaonline.com)