Enertronica Santerno, società quotata al mercato AIM Italia, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana, comunica che in data 3 giugno 2020 il Consiglio di Amministrazione ha approvato il progetto di bilancio di esercizio e il progetto di bilancio consolidato relativi all'esercizio chiuso al 31 dicembre 2019 assoggettati a revisione da parte della Società di Revisione (di seguito "Progetto di bilancio"), da sottoporre all'Assemblea Ordinaria degli Azionisti.

Il Progetto di bilancio unitamente alla relazione del Collegio sindacale e della società di revisione verranno messi a disposizione secondo i termini di legge come previsto dall'art 2429 del codice civile.

*Principali risultati consolidati
*Il Bilancio Consolidato di Enertronica Santerno S.p.A. chiude con un netto miglioramento nei rispetti del 2018. Il Gruppo nel biennio 2018-2019 ha avviato un processo di riorganizzazione basato sulla fusione per incorporazione della Elettronica Santerno in Enertronica S.p.A. dando vita alla nuova Enertronica Santerno S.p.A.

Questa operazione ha comportato una focalizzazione sulla produzione industriale ridimensionando fortemente il vecchio modello di business basato sulle costruzioni di grandi impianti fotovoltaici in modalità EPC. Il risultato ottenuto in un anno è stato particolarmente efficace in termini di business portando la Società a raddoppiare il fatturato e ad essere uno dei principali produttori italiani di inverter sia per il settore delle energie rinnovabili che per l'automazione industriale.

Nel corso del 2020 il processo di fusione, che al momento ha riguardato solo le società italiane, sarà esteso alle controllate estere portando ad un assetto più snello a cui farà seguito una riduzione generale dei costi di struttura.

Il *valore della produzione *pari a 62,8 Milioni di Euro è in netto miglioramento del 75% in confronto ai 35 Milioni di Euro conseguiti nel 2018. Nel corso del 2019 tutte le divisioni di business hanno conseguito risultati in netto miglioramento.
In particolare, la produzione di Inverter Fotovoltaici ha superato i 40 Milioni di fatturato con un risultato 10 volte superiore a quello del 2018 ed ha rappresentato il 64% del fatturato di Gruppo. Nel corso del 2019 sono stati consegnati quasi 1 GW di inverter fotovoltaici conseguendo un risultato storico sia per la Enertronica Santerno che per il panorama produttivo nazionale. La divisione Automazione Industriale ha migliorato il proprio risultato del 9% nei rispetti del 2018 superando i 9 milioni di fatturato mentre la divisione Industrial Service ha registrato un risultato sostanzialmente in linea con il 2018 registrando una crescita pari al 2%. Nei rispetti del 2019 crescono i ricavi da vendita di energia associata agli impianti fotovoltaici del Gruppo. Tra gli altri ricavi, invece, si trovano attività residuali associate alle costruzioni e la cessione di asset non strategici quali la controllata namibiana Enertronica Construction Namibia. Si precisa che la composizione dei ricavi riportata nello schema precedente riflette le attuali linee di business del gruppo e che il valore dei ricavi riportati in relazione alla linea di business EPC, in relazione all'esercizio 2018, includeva vendite di componentistica. La distribuzione dei Ricavi per Aree Geografiche conferma il footprint internazionale del Gruppo. Grazie alle vendite effettuate in Brasile il principale mercato è quello dell'America Latina a cui segue il mercato Europeo.

Il valore dell'*EBITDA *supera i 7 Milioni di Euro (- 8 Milioni nel 2018). Il risultato nettamente positivo, ed in crescita del 190% nei rispetti del 2018, evidenzia in via definitiva che i risultati negativi associati allo scorso esercizio erano esclusivamente associati ad una commessa di costruzione in modalità EPC in Nevada (cfr. Comunicato stampa del 24 settembre 2019). Il Gruppo ha dimostrato nel 2019 di poter creare margine esclusivamente dalla produzione industriale e su questa base si declineranno gli sforzi futuri.

Il valore dell'EBIT è anche esso positivo ed in crescita. Supera i 1,5 Milioni di Euro ed è in crescita di oltre il 115% nei rispetti del 2018. Se si considera tale indicatore al netto degli effetti derivanti dall'accantonamento per il contenzioso in essere con Friem S.p.A., esso raggiunge i 2,5 Milioni di Euro con un incremento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno del 126%.

Il *Risultato Netto *di Gruppo torna all'utile con 0,4 Milioni di Euro contro una perdita dell'esercizio 2018 di 10,3 Milioni di Euro.

Il *Patrimonio Netto Consolidato *passa da un valore negativo di € 181 migliaia del 2018 ad un valore positivo di € 257 migliaia a cui corrisponde un Patrimonio Netto di competenza del Gruppo di circa € 0,4 mln.

La *Posizione Finanziaria Netta consolidata *pari a € 24 milioni presenta rispetto allo stesso periodo dell'esercizio precedente un miglioramento di circa € 0,8 milioni e di circa € 5,5 milioni se confrontato con il dato al 30 giugno 2020. Quest'ultima riduzione deriva dalla riclassificazione del veicolo Sertum Energy Pty Ltd come asset destinato alla vendita. Si prevede, sempre nel corso del 2020, anche la cessione dell'altro veicolo Unisun Energy Pty Ltd che determinerà al momento della cessione un miglioramento della PFN di Gruppo di circa € 4 mln.

Sempre dal punto di vista della esposizione finanziaria si ricorda che la Società ha emesso un prestito obbligazionario convertibile denominato "Prestito Obbligazionario Enertronica 2017-2022" costituito da n. 2.962 obbligazioni per un ammontare complessivo di € 15.994.800 e con scadenza prevista il 31 dicembre 2022. Il bilancio consolidato per il 2019, comprende oltre alla Capogruppo Enertronica Santerno S.p.A.

Le principali variazioni intercorse nel perimetro di consolidamento al 31 dicembre 2019, rispetto allo stesso periodo 2018, riguardano:

a) esclusione della partecipata Enertronica Construction Namibia, controllata al 100% di Enertronica Santerno South Africa Pty, per effetto della sua cessione da parte di quest'ultima avvenuta nel secondo semestre 2019;

b) inclusione delle partecipate acquisite in corso d'anno quali Brakkefontein Solra Park Pty Ltd al 100%, Sertum Energy Pty Ltd e Unisun Energy Pty Ltd, entrambe al 70%, ed oggetto di cessione i cui effetti saranno pienamente efficaci a partire dal 2020

c) fusione per incorporazione del 100% di Elettronica Santerno S.p.A. in Enertronica S.p.A. con relativa inclusione diretta nel perimetro di consolidamento delle proprie controllate.

In particolare, quindi, le seguenti controllate: Elettronica Santerno Inc, Elettronica Santerno Brasile, Elettronica Santerno Cile, Elettronica Santerno Spagna, Elettronica Santerno South Africa, Santerno South Africa e Santerno Asia, sono state riportate in maniera esplicita nel perimetro di consolidamento di Enertronica Santerno S.p.A..

Su questo punto si precisa che a valle del completamento del processo di fusione fra Enertronica S.p.A. ed Elettronica Santerno S.p.A. si procederà alla fusione delle principali controllate su base territoriale. Tale processo sarà auspicabilmente completato nel corso del 2020. I risultati conseguiti nel corso dell'esercizio chiuso al 31 dicembre 2019 presentano, rispetto alle variazioni di forecast comunicate al mercato in data 25 luglio 2019, valori che evidenziano un miglioramento della marginalità nel business del Gruppo.

A fronte di ricavi stimati in € 62,3 mln, l'esercizio ha chiuso con un fatturato di € 62,8 mln, un EBITDA margin del 11% (a fronte di un dato forecast dell'8,5%) e un risultato netto di esercizio pari a € 0,4 mln (verso il dato forecast di € 4,1 mln) che epurato dagli accantonamenti relativi al contenzioso con Friem S.p.A. raggiungerebbe un valore di € 1,4 mln.

Il miglioramento della marginalità deriva dalla interruzione delle attività di costruzione in modalità EPC e dal processo di internalizzazione produttiva proseguito con l'incorporazione della ex controllata Elettronica Santerno S.p.A.

Il risultato netto conseguito rispetto al forecast, invece, risente prevalentemente degli accantonamenti di € 1 mln effettuati per tener conto dei rischi collegati al contenzioso con Friem S.p.A., della svalutazione di € 1,7 mln collegata alla vendita della partecipata Sertum Energy Pty Ltd e per la parte residuale di componenti di costo provenienti dalla fusione con la ex controllata Elettronica Santerno S.p.A.

*Principali risultati Enertronica Santerno S.p.A.
*Il Valore della Produzione registrato in capo alla Enertronica Santerno, che da circa € 4 mln del 2018 raggiunge i € 47,2 mln, è ascrivibile principalmente alla incorporazione dei ricavi derivanti dalla fusione con Elettronica Santerno. Pertanto, in merito alla composizione dei ricavi per linea di business e per area geografica ed al modello di business si rimanda direttamente a quanto precedentemente illustrato in relazione ai risultati consolidati di Gruppo. Infatti, si precisa, che le controllate estere svolgono esclusivamente attività commerciali e di Service e non di produzione di componenti.

L'EBITDA passa da un risultato negativo di € - 3,5 mln del 2018 a circa € 5 mln, e l'EBIT da € -3,7 mln del 2018 raggiunge un valore positivo di € 1,5 mln. Tale risultato, conferma un ritorno all'utile della capogruppo ed avvalora le basi del nuovo corso industriale del Gruppo.

Infine, il Risultato Netto che da € -3,5 mln del 2018 si trasforma in utile per € 0,9 mln include, un accantonamento di circa 1 Milione di Euro relativa alla chiusura del contenzioso con Friem S.p.A. al netto del quale il gruppo riporterebbe un risultato adjusted, in termini di risultato netto, di circa 1,9 Milione di Euro.

La Posizione Finanziaria Netta negativa per circa € 26,2 mln, fa registrare un peggioramento di circa € 9,7 mln rispetto allo stesso dato dello scorso esercizio e un peggioramento di circa € 9 mln rispetto al dato al 30 giugno 2020. Le ragioni dell'incremento dell'esposizione finanziaria netta a livello di Capogruppo sono quasi esclusivamente ascrivibili all'incorporamento della PFN negativa della ex controllata Elettronica Santerno S.p.A. a seguito dell'operazione di fusione.

*Destinazione dell'utile
*Il Consiglio di Amministrazione di Enertronica Santerno ha deliberato di proporre alla prossima Assemblea Ordinaria degli Azionisti di destinare l'Utile registrato al 31 dicembre 2019, pari a Euro 916.516, a riserva legale, per l'importo prescritto dalla legge e, a riserva di utili a nuovo per tutto l'ammontare residuo.

*Eventi significativi verificatisi nel secondo semestre 2019 *
Tra i principali eventi del 2019 successivi a quelli di cui si è già data comunicazione nella Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2019, vanno ricordati:

  • 3 ottobre 2019: fusione per incorporazione di Elettronica Santerno S.p.A. in Enertronica Santerno S.p.A. Con atto notarile del 2 ottobre 2019 avente effetto giuridico dal 1° novembre 2019, è avvenuta la fusione per incorporazione di Elettronica Santerno S.p.A. in Enertronica S.p.A., con sede legale in via della Moscova 12, 20121, Milano. Con lo stesso atto Enertronica S.p.A. trasferisce la propria sede legale a Castel Guelfo di Bologna (BO) e trasforma la propria denominazione sociale in Enertronica Santerno S.p.A.

  • 7 novembre 2019: erogazione finanziamento per il completamento delle attività BOT in Namibia In tale data Bank of Windhoek eroga la prima tranche di 72 milioni di Rand (pari a circa 4,3 Milioni di Euro) relativo alle attività di costruzione in modalità BOT (Build Operate and Tranfer) di un impianto fotovoltaico da 5,7 MW. La seconda tranche di finanziamento, pari a 28 milioni di Rand (circa 1,8 milioni di Euro), sarà erogata alla messa in servizio dell'impianto. Detti importi fanno parte di un finanziamento non-recourse di durata decennale (spread 1,25% + prime rate namibiano) per complessivi 100 Milioni di Rand; il prime rate namibiano è pari al 10,25%. Pertanto, il tasso finale è pari al 11,50%, in linea con le condizioni di mercato normalmente applicate in Namibia per operazioni analoghe

  • 12 novembre 2019: aggiudicazione della fornitura di 15 MW in Italia Nell'ambito dell'accordo quadro da 50 MW che la Società si è aggiudicato a marzo 2019, ha ricevuto a novembre 2019 un ordine relativo ad un primo lotto di 15 MW di inverter e string-box destinati ad impianti fotovoltaici che saranno realizzati in Italia. Il valore della fornitura del lotto è di circa 0,9 milioni di Euro e la consegna è prevista tra la fine del 2019 e il primo trimestre del 2020. Il valore complessivo dell'accordo quadro, è di circa 2,5 milioni di Euro.

  • 15 novembre 2019: aggiudicazione della fornitura di 40 MW a Panama per un valore di circa 2,2 mln/€ La Società si aggiudica un contratto di fornitura di inverter per una potenza complessiva di 40 MW relativi a due impianti fotovoltaici da realizzarsi a Panama. Il valore della fornitura è di circa 2,2 milioni di Euro e la consegna è prevista per il secondo semestre 2020.

  • 16 dicembre 2019: la partecipata Enertronica South Africa (Pty) Ltd sottoscrive il contratto di cessione del 100% di Enertronica Construction Namibia Ltd Il prezzo di vendita dell'intera partecipazione convenuto in 50 milioni di Rand, che in base al cambio attuale corrisponde a circa 3 milioni di euro (di seguito "Prezzo" o "Corrispettivo di cessione"), sarà corrisposto in denaro entro la scadenza del 30 settembre 2020. Gli effetti derivanti dalla cessione di Enertronica Construction Namibia Ltd tra cui la rilevazione in capo a Enertronica SA della plusvalenza pressochè pari al Corrispettivo di cessione (considerato l'esiguo valore nominale a cui la partecipazione è contabilizzata nel bilancio di Enertronica SA), sono riportate nel bilancio 2019

  • 23 dicembre 2019: sottoscrizione di nuovo contratto per 10 MW per la Gridparity italiana, per in valore complessivo di circa 4,7 mln/€ Il contratto, sottoscritto con una delle principali utility italiana operante nel settore della produzione di energia anche da fonte rinnovabile, ha un valore complessivo di circa Euro 4,7 milioni ed una durata sino al 31 dicembre 2020, salvo proroga da concordare tra le parti.

*Fatti successivi alla chiusura dell'esercizio 2019
*Tra i principali avvenimenti intercorsi nei primi mesi del 2020, si annovera:

  • Sottoscrizione, nel mese di febbraio, di due nuovi contratti (uno in capo ad Enertronica Santerno e l'altro in capo alla controllata Enertronica Santerno Inc.) per la fornitura in Cile di inverter fotovoltaici (potenza complessiva di 360 MW) il cui controvalore totale è di circa 20 mln/USD. La commessa risulta confermata anche a seguito dello scoppio della pandemia COVID 19.

  • Pubblicazione a febbraio 2020 della sentenza di primo grado, da parte del tribunale di Milano, con cui Enertronica Santerno è stata condannata al pagamento in favore del fornitore Friem S.p.A. della somma di Euro 1.560.000,00 come risarcimento a titolo di mancato guadagno derivante dalla risoluzione di un contratto di fornitura. Il contratto in questione, risalente al 2016, vedeva Friem S.p.A. fornitrice verso la Società di inverter fotovoltaici per un valore residuo di circa 2 Milioni di Euro. La Società ha provveduto a costituire nel bilancio 2019 il relativo accantonamento per l'importo di Euro 1 Milione.

  • Apertura in data 1° giugno 2020 del secondo periodo di esercizio dei "Warrant Enertronica 2018- 2021". Il secondo periodo di esercizio dei Warrant, compreso tra il 1 giugno 2020 e il 15 giugno 2020 sarà sospeso ai sensi dell'art. 5 del Regolamento dei Warrant a far data dal 4 giugno 2020.

*Aggiornamento in relazione alla Pandemia COVID 19
*Il Gruppo ha fronteggiato le problematiche relative alla emergenza Covid mettendo in atto tutte le procedure individuabili al fine di garantire la salute e la salvaguardia dei propri dipendenti oltre che la continuazione del business. In relazione alla influenza che la pandemia COVID 19 ha avuto sulle attività del Gruppo con particolare riferimento alle attività produttive italiane si precisa quanto segue:

*Attività Produttive
*Le attività produttive italiane hanno subito un notevole rallentamento ma sono risultate totalmente sospese solo per circa due settimane. I prodotti ed i servizi erogati da Enertronica Santerno, infatti, rientrano tra quelli essenziali per la continuità di esercizio del sistema elettrico nazionale con particolare riferimento alla produzione di energia elettrica.

*Effetti sul Business
*Il Gruppo non ha subito cancellazioni di ordini associate alla emergenza COVID. In particolare le attività commerciali nel settore della vendita di inverter fotovoltaici è proseguita costantemente, ed in maniera efficace, anche durante il periodo di lockdown. Per tanto sono confermate tutte le commesse precedentemente comunicate al mercato. Le stesse subiranno dei ritardi di consegna che sono in fase di definizione puntuale. Si precisa che gli inevitabili ritardi in fase di definizione non introdurranno rischi specifici in termini di penali vista la natura di chiara forza maggiore.

*Misure di contenimento Costi
*Il Gruppo ha attivato tutte le misure congrue con l'emergenza COVID. Tra queste si evidenzia il ricorso, seppur limitato, alla Cassa Integrazione Ordinaria.

*Misure di carattere Finanziario
*L'effetto principale della emergenza Covid sul Gruppo è certamente di carattere finanziario. Il parterre altamente qualificato dei clienti di Enertronica Santerno non sottopone il Gruppo a rischi di svalutazione crediti commerciali derivanti dalla emergenza Covid. Ciò nonostante il rallentamento delle attività generali ha determinato un inevitabile rallentamento del ciclo finanziario. La società, rientrando a pieno titolo tra quelle elegibili di intervento da parte dello Stato in relazione alle misure descritte nel D. L. n. 23 del 8 aprile 2020 sta presentando richiesta agli istituti bancari di riferimento per l'ottenimento di un finanziamento il cui scopo sarà quello di permettere un riequilibrio ottimale del ciclo finanziario e soprattutto di continuare nel piano di investimenti tecnologici e produttivi che hanno caratterizzato i successi ottenuti nel corso del 2019. La Società prevede il puntuale adempimento degli impegni collegati con il Prestito Obbligazionario 2017-2022 relativamente alla prossima rata in scadenza il 30 giugno 2020.

*Evoluzione prevedibile della gestione
*Per effetto delle conseguenze negative (di carattere sanitario, sociale ed economico), derivanti dal diffondersi dell'epidemia COVID-19 il gruppo Enertronica Santerno si trova ad operare in un contesto globale di criticità. Il Gruppo non ha registrato nessuna cancellazione di ordini con particolare riferimento alla divisione Inverter Fotovoltaici ed Industrial Service. Mentre nei mesi di Marzo ed Aprile si è registrato un calo dell'ordinato relativo alla divisione Inverter Industriali. Ad oggi è impossibile fare stime precise di quale sarà l'impatto definitivo del COVID-19 sui conti del Gruppo a fine 2020, ma pensare ad una contrazione dei ricavi significativa, dovuta principalmente a slittamenti dei piani consegna, sembra realistico oltre che probabile. Un primo effetto derivante dal calo dei ricavi come quello sopra descritto, è una diminuzione dei flussi di cassa netti. La Società si impegnerà nell'adozione di tutte le azioni necessarie per limitare gli effetti economici negativi derivanti dall'attuale situazione internazionale garantendo il sufficiente equilibrio economico-finanziario.

Enertronica Santerno monitorerà costantemente l'evoluzione dell'intero scenario di mercato nonché l'andamento della situazione emergenziale.

  • Variazione del Calendario Finanziario
    *Il Consiglio di Amministrazione ha approvato la variazione del Calendario Finanziario (rispetto a quanto comunicato in data 26 maggio 2020) al fine di posticipare di tre giorni la convocazione dell'Assemblea Ordinaria degli azionisti in prima convocazione.

Pertanto, si riporta seguito il calendario degli eventi societari dell'esercizio 2020 aggiornato:

|Data |Evento |
|3 giugno 2020 |Consiglio di Amministrazione
Approvazione del progetto di Bilancio di Esercizio e del Bilancio Consolidato 2019 |
|29 giugno 2020 (prima convocazione) 1 luglio 2020 (seconda convocazione) |Assemblea Ordinaria
Approvazione del Bilancio di Esercizio 2019 |
|30 settembre 2020 |Consiglio di Amministrazione
Approvazione della Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2020 |

*Convocazione dell'Assemblea Ordinaria degli Azionisti e deposito della documentazione *
E' stato dato mandato al Presidente affinché convochi, nei tempi ritenuti opportuni ed in conformità allo Statuto Sociale, l'Assemblea degli Azionisti per il giorno 29 giugno 2020 in prima convocazione e, all'occorrenza, il giorno 1° luglio 2020 in seconda convocazione per deliberare in merito all'approvazione del bilancio civilistico e alla presa visione del bilancio consolidato relativi all'esercizio sociale chiuso al 31 dicembre 2019 nonché in merito alla ridefinizione del compenso dell'organo amministrativo.

Entro i termini previsti dalla normativa vigente, l'avviso di convocazione dell'Assemblea sarà messo a disposizione del pubblico presso la Sede Legale della Società nonché reso disponibile sul sito internet della stessa all'indirizzo www.enertronicasanterno.it (sezione "Investor Relations"), dove saranno disponibili anche le relazioni illustrative degli amministratori all'Assemblea sulle proposte concernenti gli argomenti posti all'ordine del giorno.

*Piano di Sviluppo 2020-2022 POST COVID e Linee Guida
*Il Consiglio di Amministrazione a seguito della fusione tra Enertronica S.p.A. ed Elettronica Santerno e la sostanziale eliminazione delle attività di costruzione in modalità EPC dal modello di Business ha approvato il nuovo Piano di Sviluppo triennale 2020-2022 (che sostituisce il piano 2019-2022 precedentemente comunicato in data 22 novembre 2018 in quanto ritenuto superato), con i seguenti risultati Target 2022:

  • Valore della Produzione compreso tra € 110 mln ed € 120 mln

  • EBITDA Margin compreso tra 9% e 12%

  • Posizione Finanziaria Netta negativa compresa tra € 18,3 mln ed € 25 mln

Le assumption riportate nel documento di previsione tengono conto del mutato scenario internazionale nel quale ci si accinge a riprendere una piena ma graduale operatività a seguito della diffusione della pandemia COVID-19. In particolare, si precisa che la natura strategica dei prodotti della Enertronica Santerno, sia in relazione alla automazione industriale che al settore dell'energia ha fatto si che non ci sia stata nessuna cancellazione degli ordini a portafoglio. Tutti gli ordini però, a causa delle forti difficoltà produttive derivanti dal contesto COVID-19 hanno subito rallentamenti con conseguente loro slittamento sull'asse temporale, pertanto, al momento si stima una riduzione del tasso di crescita dei ricavi per il 2020, rispetto a quello registrato nel 2019 vs 2018 con recupero graduale durante i successivi anni di previsione.

La riduzione dei ricavi sarà recuperata, auspicabilmente, a partire dal primo semestre del 2021 anche grazie al supporto derivante dalla richiesta delle misure previste dai vari decreti emanati a livello governativo per far fronte allo stato di emergenza. Il Gruppo si aspetta, in sostanza, una attenuta crescita dei ricavi nel triennio di riferimento ma prevede un miglioramento in termini di EBITDA margin, coerentemente con quanto già registrato nell'esercizio 2019.

Il nuovo Piano di Sviluppo 2019-2022 presenta, a tendere, rispetto al piano precedentemente comunicato ed ormai considerato superato, un Valore della Produzione inferiore ma un EBITDA margin percentualmente superiore coerentemente con quanto già registrato nell'esercizio 2019.

Le linee guida del Piano di Sviluppo, che si basano su veri e propri obiettivi strategici stabiliti nell'ambito della programmazione aziendale del Gruppo, prevedono:

a) stabilizzazione del tasso di crescita della divisione Inverter Fotovoltaici Centralizzati per applicazioni Utility Scale arrivando ad acquisire nel periodo del Piano una quota di mercato mondiale del 10% partendo da una quota pari a circa il 6% del 2019;

b) incremento del tasso di crescita della divisione Industriale;

c) implementazione della strategia di incremento del margine di commessa attraverso una politica di internalizzazione della produzione industriale che consentirà di aumentare l'indipendenza dall'importazione di prodotti e/o semilavorati dall'estero.

Le ipotesi di crescita formulate alla base del Piano di Sviluppo, tengono conto della acquisizione di nuovi ordini una parte dei quali come detto è semplicemente slittata di alcuni mesi e, un'altra parte è in via di definizione con i principali player del settore delle energie rinnovabili.

A proposito del mercato di riferimento, si è tenuto conto del fatto che l'Agenzia Internazionale per l'Energia prevede nel corso del 2020 una minore costruzione nel mondo di turbine eoliche, impianti solari e altre installazioni che producono elettricità rinnovabile a causa dell'impatto della crisi COVID-19, segnando il primo calo in 20 anni, ma si prevede che la loro crescita riprenderà l'anno prossimo, dato che la maggior parte dei progetti sarà realizzata supponendo una continuazione delle politiche di sostegno del governo.

Si informa che il Piano di Sviluppo approvato raggruppa una serie di progetti che il management si è prefissato di intraprendere e la cui realizzazione è basata su ipotesi concernenti eventi futuri, soggetti a incertezze. Talune assunzioni sono esogene e legate a variabili non controllabili dal management stesso, in particolare le variabili legate alle tempistiche di aggiudicazione di commesse e/o ordini, all'andamento dello scenario macroeconomico dei diversi mercati esteri di sbocco sui quali il Gruppo prevede di operare e all'andamento dei tassi di cambio. In caso di scostamenti significativi la Società informerà senza indugio il mercato.

*Modello di organizzazione gestione e controllo, Organismo di Vigilanza
*Il Consiglio di Amministrazione ha approvato l'aggiornamento del Modello di organizzazione gestione e controllo D. Lgs. 231-2001 anche per adeguarlo alla nuova struttura aziendale configuratasi a seguito dell'operazione di fusione per incorporazione della ex controllata Elettronica Santerno S.p.A. Inoltre, la Società ha provveduto a nominare il nuovo Organismo di Vigilanza, ai sensi dell'art. 6 del D. Lgs. 231-2001 con funzioni di vigilanza e controllo in ordine al funzionamento, all'efficacia e all'osservanza dell'anzidetto modello.

L'Organismo è composto in funzione monocratica dall'Avv. Cesare Vecchio. Si rende noto che, il nuovo Modello di organizzazione gestione e controllo D. Lgs. 231-2001 nella sua versione aggiornata è disponibile sul sito internet della Società all'indirizzo www.enertronicasanterno.com, nella sezione Investor Relations, Documenti Societari.

Il presente comunicato è a disposizione del pubblico sul sito internet dell'emittente nella sezione Comunicati dell'area Investor Relations.

(GD - www.ftaonline.com)