Anche la seduta odierna si è conclusa in positivo per ENI che, dopo aver guadagnato quasi un punto percentuale ieri, si è spinto in avanti anche oggi. Il titolo ha terminato gli scambi a 16,18 euro, con un progresso dello 0,3% e circa 7,4 milioni di azioni trattate, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a quasi 9 milioni di pezzi.

ENI oggi è rimasto più indietro rispetto agli altri protagonisti del settore oil e non ha beneficiato più di tanto del rialzo del prezzo del petrolio verso area 70 dollari al barile.

Il titolo non è stato scaldato neanche dalle indicazioni bullish du Goldman Sachs che lo ha confermato tra le sue top pick nel settore dell'energia, con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo a 20 euro.

La banca americana segnala che il gruppo si sta trasformando in un business a più alto ritorno, grazie ai successi esplorativi, alle cessioni e alla forte pipeline di start up di progetti.