Eni +2,8% a 14,43 euro. Berenberg peggiora la raccomandazione da buy a hold e riduce il target da 18,00 a 15,50 euro. Il titolo si muove in territorio positivo grazie al balzo del petrolio sui massimi da fine maggio/inizio giugno: i future novembre segnano per il Brent 66,50 $/barile (da 60 circa venerdì), per il WTI 60,00 $/barile (da 55 circa venerdì). Il balzo è stato causato dall'attacco missilistico di sabato agli stabilimenti di Abqaiq e Khurais in Arabia Saudita (5% della produzione mondiale di petrolio).

(SF - www.ftaonline.com)