Eprice (+5,66%) dovrà scardinare gli ostacoli presenti tra 0,35 e 0,38 per riattivare la reazione partita a marzo verso almeno 0,445, massimi di marzo. Sviluppi positivi giungerebbero poi oltre questo riferimento per obiettivi a 0,50 e 0,62 circa. Sotto 0,30 rischio di rivisitazione dei bottom di marzo a 0,15 circa e di riattivazione del downtrend verso nuovi record negativi.

(CC - www.ftaonline.com)