Esprinet (+4,19%) reagisce alla pressione ribassista sfruttando la condizione di eccesso negativa evidenziata dall'RSI a 14 sedute, in ipervenduto da diverse settimane, riavvicinandosi dal basso all'ex supporto a 4,78, minimi di settembre 2016. Un eventuale allungo fino a 5,10 euro non modificherebbe la tendenza ribassista di fondo.

(CC - www.ftaonline.com)