Inarrestabile la corsa di Eur/Gbp. La notizia delle dimissioni della premier Theresa May era ampiamente prevista e non ha comportato un incremento della volatilità sul mercato valutario. Il completamento del doppio minimo disegnato tra marzo e maggio, da area 0,848, ha determinato un'accelerazione del rialzo fino a 0,8840, top di febbraio, mantenendo viva l'ipotesi di un ulteriore allungo fino a 0,8940 circa (target del doppio minimo). Nella direzione opposta solo il ritorno sotto 0,8722 farebbe vacillare tale ipotesi, sebbene solo il cedimento di area 0,8650 metterebbe in discussione i segnali di forza favorendo discese verso area 0,85, minimi di maggio e punto di passaggio della linea che unisce i minimi di marzo.

(CC - www.ftaonline.com)