Eur/Usd pericolosamente vicino ai supporti. Svanito l'entusiasmo scaturito da un attaggiamento più accomodante della Fed, il cambio è scivolato nuovamente sui supporti in area 1,12. I prezzi hanno completato un pericoloso "return move" dopo aver testato dal basso a 1,1280 la base del canale rialzista tracciato dai minimi di fine maggio, violato all'inizio del mese. Per scongiurare una estensione del movimento ribassista partito a fine giugno, sarà pertanto necessaria una reazione oltre area 1,1280/1,13. Sviluppi positivi nel medio termine giungerebbero oltre 1,1412 preludio a un nuovo test del top di marzo a 1,1448. Al contrario, invece, la violazione perentoria di area 1,1190/1,12 rischierebbe invece di vanificare gli sforzi degli ultimi due mesi, anticipando ribassi ben più ampi anche al di sotto dei minimi testati tra aprile e maggio in area 1,11.

(CC - www.ftaonline.com)