Euro sui minimi degli ultimi 4 anni contro dollaro

A fine mattinata l´euro si attesta a 1,2130 nei confronti del dollaro, in modesto recupero rispetto ai minimi degli ultimi 4 anni a 1,2115 sui quali era scivolato, ma comunque in netta flessione rispetto alle ultime rilevazioni della Banca centrale europea (1,2307).

A fine mattinata l´euro si attesta a 1,2130 nei confronti del dollaro, in modesto recupero rispetto ai minimi degli ultimi 4 anni a 1,2115 sui quali era scivolato, ma comunque in netta flessione rispetto alle ultime rilevazioni della Banca centrale europea (1,2307). La moneta unica è debole anche nei confronti di quella giapponese, il cambio euro/yen scende a 110,25, anche in questo caso ben al di sotto delle indicative della Bce di ieri (112,62). La divisa nipponica si apprezza nei confronti di quella statunitense, il cambio dollaro/yen si attesta a 90,91, in calo rispetto ai 91,25 della tarda serata di ieri a New York. Sull´euro pesano il pessimismo innescato da un lato dai rinnovati timori sulla situazione debitoria dei Paesi della zona Euro e dalle tensioni geopolitiche in Medio Oriente, dall´altro il rallentamento registrato dall´indice Pmi manifatturiero sia in Cina sia nella zona Euro, che alimenta incertezze sulle prospettive di crescita globale, favorendo valute `rifugio´ come lo yen. (MC)