"Alla luce delle attuali condizioni senza precedente e delle rilevanti incertezze che pesano sulle prospettive economiche mondiali, Covea ha anticipato a Exor che il contesto non le permette di realizzare il progetto di acquisizione di Partner Re ai termini inizialmente pianificati". Con questa stringata nota ieri il gruppo assicurativo francese Covea ha annunciato l'intenzione di rinunciare all'acquisizione del colosso della riassicurazione Partner Re dall'olandese Exor, la holding di casa Agnelli-Elkann socia di riferimento, tra l'altro di FCA, CNH Industrial e Ferrari. L'operazione prevedeva una valutazione in contanti di circa 9 miliardi di dollari che avrebbe garantito ad Exor una significativa plusvalenza.

(GD - www.ftaonline.com)