Facendo seguito a quanto comunicato in data 31 luglio 2020, Giano Holding S.p.A. (l'"Offerente") rende noto di aver completato la procedura congiunta per l'adempimento dell'Obbligo di Acquisto ai sensi dell'art. 108, comma 1, del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58, come successivamente modificato (il "TUF") e per l'esercizio del Diritto di Acquisto ai sensi dell'art. 111 del TUF (la "Procedura Congiunta"), avente ad oggetto n. 21.654.135 azioni ordinarie di GEDI Gruppo editoriale S.p.A. ("GEDI"), pari al 4,26% del capitale sociale emesso (le "Azioni Residue"). I termini utilizzati con la lettera iniziale maiuscola nel presente comunicato, se non altrimenti definiti, hanno il significato ad essi attribuito nel documento di offerta approvato dalla Consob con delibera n. 21394 del 29 maggio 2020 e pubblicato in pari data. L'Offerente ha depositato sul conto corrente vincolato intestato all'Offerente medesimo aperto presso Mediobanca – Banca di Credito Finanziario S.p.A. il controvalore complessivo delle Azioni Residue oggetto della Procedura Congiunta pari a complessivi Euro 9.960.902,10 (il "Controvalore Complessivo per l'acquisto delle Azioni Residue") e, ai sensi e per gli effetti dell'art. 111, comma 3, del TUF, ne ha dato comunicazione a GEDI. Il corrispettivo pagato dall'Offerente per l'acquisto di tutte le Azioni Residue è pari al Corrispettivo dell'Offerta, ossia Euro 0,46 per ciascuna Azione Residua (il "Corrispettivo della Procedura Congiunta"). Conseguentemente, ai sensi dell'art. 111, comma 3, del TUF, è avvenuto il trasferimento all'Offerente di tutte le Azioni Residue e GEDI procederà alle conseguenti annotazioni sul libro soci. L'Offerente è, pertanto, divenuto il socio unico di GEDI. I titolari delle Azioni Residue possono ottenere il pagamento del Corrispettivo della Procedura Congiunta direttamente presso i rispettivi Intermediari Depositari. L'obbligo di pagamento del Corrispettivo della Procedura Congiunta è stato assolto mediante il trasferimento delle relative somme agli Intermediari Depositari presso cui erano depositate le Azioni Residue oggetto della Procedura Congiunta. Resta a esclusivo carico degli azionisti il rischio che gli Intermediari Depositari non provvedano a trasferire le somme agli aventi diritto o ne ritardino il trasferimento. Ai sensi dell'articolo 2949 del codice civile, decorso il termine di prescrizione quinquennale dalla data del deposito del Controvalore Complessivo per l'acquisto delle Azioni Residue ai sensi dell'articolo 111 del TUF, l'Offerente avrà il diritto di ottenere la restituzione delle somme depositate a titolo di Controvalore Complessivo per l'acquisto delle Azioni Residue e non riscosse dagli aventi diritto. Si rende noto che Borsa Italiana, con provvedimento n. 8681 del 31 luglio 2020, ha disposto la revoca dalla quotazione sul MTA delle azioni ordinarie di GEDI a decorrere da oggi 10 agosto 2020.

(RV - www.ftaonline.com)