Falck Renewables (+3,91%) si allunga fino a 5,25 circa, massimi di inizio aprile e base dal gap ribassista de 9 marzo. Una vittoria su questo ostacolo ne favorirebbe la ricopertura a 5,48 euro, gettando le basi per il ritorno sui record di febbraio a 6,30 euro. Sotto 4,78 atteso invece un nuovo test della linea che sale dai minimi di marzo, riferimento attualmente a 4,50 circa.

(CC - www.ftaonline.com)