Falck Renewables (-0,45%) ha interrotto lo slancio partito a inizio mese in area 2,25/2,30 circa, a contatto con i massimi di agosto. Oltre questa soglia sarebbe lecito credere in un allungo verso quota 2,535, picco di maggio. Discese sotto 2,10/2,12 anticiperebbero invece discese verso area 1,90, poi fino a 1,80, ultimo appiglio per scongiurare il ritorno sul minimo a 1,6880, supporto decisivo per scongiurare la riattivazione del movimento discendente.

(CC - www.ftaonline.com)