Buon momento per Falck Renewables (+2,42%) che rimonta dopo lo scivolone visto a inizio giugno e va all'attacco di un ostacolo tenace a 3,96/3,97, lato superiore del canale che sale dai minimi dello scorso ottobre. Segnali di forza giungerebbero dunque oltre questo limite prospettando nuovi allunghi verso target a 4,50. Discese fino ad area 3,45/3,48 non modificherebbero l'uptrend. Sotto questo riferimento, coincidente con la base del canale citato, possibile affondo sui minimi di maggio a 3,05 circa.

(CC - www.ftaonline.com)