Dopo tre sedute consecutive in netto rialzo, per Fca sono scattate alcune prese di profitto che oggi hanno portato ad una chiusura in rosso.

Fca: semaforo rosso dopo tre sedute in verde

Il titolo, archiviata la sessione di ieri con un rally di oltre il 5%, oggi ha mostrato più debolezza del Ftse Mib, fermandosi a 8,703 euro, con un calo dello 0,74%.

Elevati i volumi di scambio visto che a fine sessione sono transitate oltre 18 milioni di azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 12,5 milioni di pezzi.

Fca: apertura Governo a schema incentivi per acquisto auto in Italia

Fca oggi non ha beneficiato di alcune indicazioni positive arrivate dal Governo relativamente ad un'apertura verso sistemi che incentivino l'acquisto di auto in Italia.

Il sottosegretario al Ministero dello Sviluppo, Morani, ha dichiarato che occorre introdurre incentivi nel biennio 2020-2021 per auto con minori emissioni, al fine di smaltire lo stock di quelle prodotte prima dell’emergenza Covid, citando 350mila vetture ferme nei piazzali).

A dimostrazione della necessità di qualche intervento, i sindacati hanno fatto sapere che Fca ha posticipato il riavvio della produzione della Panda nell’impianto di Pomigliano, inizialmente previsto per lunedì prossimo, in attesa di conoscere i dati del mercato di giugno.

Fca: cosa ne pensa Equita degli incentivi

Gli analisti di Equita SIM ribadiscono la loro idea che qualche forma di incentivo sia inevitabile sulla scia di Francia e dei piani in fase di elaborazione in altri paesi.

La SIM milanese evidenzia che un allungamento dei tempi per l’implementazione di nuovi incentivi non fa che creare ulteriori problemi nel breve, in quanto molti potenziali clienti possono decidere di rinviare gli acquisti.

In attesa di novità gli analisti non cambiano idea su Fca e reiterano la raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 9,9 euro.