Tra le blue chips che oggi riescono a muoversi in controtendenza a Piazza Affari troviamo Fca che occupa una delle prime posizioni nel paniere del Ftse Mib.

Fca sale in controtendenza rispettoal Ftse Mib

Il titolo, dopo aver guadagnato oltre due punti percentuali ieri, sale per la seconda seduta di fila e negli ultimi minuti si presenta a 8,96 euro, con un progresso dell'1,5% e oltre 6,5 milioni di azioni trattate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 11 milioni di pezzi.

Fca: rumor su cessione parte del business LVC a CNH Industrial

Fca oggi mostra più forza del Ftse Mib, sostenuto dalle indiscrezioni riportate da Reuters secondo cui la questione sollevata dall’antitrust europeo relativa alle quote di mercato nel segmento degli LVC, ossia dei veicoli commerciali leggeri, potrebbe essere risolta vendendo una parte del business oggetto dell’indagine a CNH Industrial (Iveco) che ha una quota di mercato in Europa nettamente inferiore.

Fca: Equita commenta le indiscrezioni di stampa

In assenza di rilievi delle autorità competenti, dato che EXOR è azionista di controllo o co-controllo sia di CNH Industrial che della futura PSA-FCA, gli analisti di Equita SIM ritengono che questa possa essere una soluzione.

Per Iveco l’acquisto di una parte del business LCV di FCA e/o PSA avrebbe senso in quanto si rafforzerebbe in un segmento con margini interessanti.

Per gli analisti questa mossa sarebbe sostenibile dal punto di vista finanziario a prescindere dal perimetro preso in considerazione.

Equita SIM resta dell’idea che la fusione PSA-FCA non sia a rischio per i rilievi dell’antitrust europeo: sia Tavares che Manley hanno sempre dichiarato che verranno presi i provvedimenti necessari per non compromettere il deal.

Non cambia intanto la strategia suggerita da Equita SIM che su Fca ha una raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 9,9 euro.